SEGUI L'AUTORE

Feder-Ica

Sono laureata in scienze umanistiche per la comunicazione e ho un'inguaribile passione per tutto ciò che riguarda l'atto di raccontare. Le storie sono il mio pane quotidiano, il giornalismo la mia ambizione. Chi mi conosce sa che quando inizio a parlare... non mi fermo più. Molte di queste parole diventano racconti, anche se finora non ho mai pubblicato. Mi sono cimentata nel racconto a puntate con "Questa storia è vera. Forse. Ma certo!", per poi proseguire con la delirante saga humor sulla vita di Lavinia e... l'avventura continua, con un genere mai provato prima.


Storie scritte
Di punto in bianco

Nel caldo afoso di una città deserta, si incrociano una valigia misteriosa, una vicina impicciona e un segreto nascosto. Così comincia questa avventura che potrebbe portare ovunque… sta proprio a voi decidere dove.

  • Pepper Gladys

    Di giorno è una timida e impacciata bigliettaia della stazione. Di sera si trasforma in Pepper Gladys, disinibita e fatale. Quale segreto nasconde la stramba Emiliana? Perché è stata accusata di omicidio? Dall’autrice di Abbastanza per due, un racconto giallo, rosa, noir… sicuramente un’avventura!

  • Abbastanza per due

    Ci risiamo. La strana famiglia è tornata, e riserva ancora sorprese. Tra novità impreviste, persone che ritornano dal passato e qualche colpo di fulmine, c’è sempre il modo di portare baraonda in casa di Lavinia e Leonardo. È stato abbastanza per un anno e mezzo, ma adesso… è Abbastanza per due!

  • Abbastanza per un anno e mezzo

    La vita di Lavinia non va mai come vorrebbe: ci si mettono quella hippie scapestrata di sua madre, una zia spuntata dal nulla e ora persino un cugino sconosciuto con cui deve dividere l’appartamento. La bizzarra storia della convivenza casuale tra una giovane studentessa e un architetto quarantenne.

  • Questa storia è vera. Forse. Ma certo!

    Un giorno di pioggia… no, scusate. Ricominciamo: nel grigiore di una mattina qualsiasi, Michele incontra Lucia. Quanti anni sono passati da allora! Chissà perché, a volte, i ricordi non sono poi così oggettivi come ci sembrano… soprattutto quando parliamo d’amore.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi