Il giovane commissario Carlotta

Staccare la spina

Finalmente il caso era risolto.

Carlotta, giovane commissario di Rovereto, non aspettava altro che staccare la spina. Come sperava, era riuscita ad uscire da quel cerchio che la opprimeva sempre più. L’unica cosa che restava da fare era lasciarsi tutto alle spalle e abbandonare quel luogo in modo da iniziare una nuova vita, una vita che non avrebbe conosciuto delitti, omicidi e suicidi… Una vita in cui avrebbe potuto dare importanza alla propria esistenza, senza doversi dedicare totalmente alla risoluzione di casi. Cosa che la danneggiava, non soltanto fisicamente, ma soprattutto mentalmente.

Le dimissioni erano pronte, restavano solo due giorni prima di poter dichiarare completamente chiuso quel capitolo della propria vita.

Carlotta trascorse questi due giorni in preda all’ansia. Temeva che qualcosa avrebbe potuto rovinare il piano su cui lavorava da tempo. Ogni minimo gesto le appariva compromettente per il raggiungimento del suo obiettivo.

E così fu…

Il telefono squilla.

Un nuovo caso le si presenta.

Quali possibilità si presentano a Carlotta?

  • Condurre le indagine con l'aiuto di un suo collega (27%)
    27
  • Abbandonare Rovereto, ma allo stesso tempo risolvere il caso (24%)
    24
  • Soggiornare a Rovereto fino alla risoluzione del caso (48%)
    48

Voti totali: 33

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

21 Commenti

  1. L’inizio di questo racconto è molto misterioso, questo è un fattore molto positivo. Infatti utilizzando questa tecnica il lettore non vede l’ora di leggere il continuo. Scrittrice abbastanza eloquente e preparata. Complimenti

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi