AMERICAN ROBOTS STORIES

L’INIZIO DI UN’ERA

L’INIZIO DI UN’ERA.

11/07/2112  3:59 a. m.

Cercavo di assemblare il tutto: viti, bulloni, lastre di allumino, frugavo nella mia valigetta per trovate al più presto gli attrezzi. Tre giorni che non riuscivo a distogliere lo sguardo dal mio ambizioso progetto, tre maledetti giorni che non rivolgevo il mio sguardo al sole che illuminava la campagna circostante casa mia.

tutti sanno, o meglio, sapevano a quali problemi andava incontro il nostro pianeta ma nessuno ha cercato una soluzione per ovviare alle problematiche dell’inquinamento.

Lo smog ormai è diventato padrone assoluto del mondo, molte città sono andate distrutte e o abbandonate. Il nostro pianeta non è più e probabilmente mai più sarà minimamente riconducibile a quello di cui mi raccontavano i miei avi quando ero ancora piccolissimo.

Sono Bratfort White, uno scienziato di venti anni e oggi sono qui per raccontarvi la storia di un semplicissimo ragazzo che ha cercato di migliorare la disastrosa situazione del mondo e del mio Paese, l’America.

Dopo sessanta lunghi, faticosi e strazianti giorni di lavoro riuscii a dar vita al primo robot dotato di un’intelligenza più che brillante in grado anche di aiutarmi a costruire altri androidi simili a lui.

Un anno dopo 333 androidi si sparsero in tutta America, furono subito accettati da un governo composta da personaggi che ormai, come tutto il resto del popolo, cercava la soluzione più semplice e scontata per un problema che scontato non era e che sicuramente non troverà soluzione grazie ad uno scienziato, lasciato nell’anonimato che ha donato le proprie marionette in “beneficenza”.

Le mie creazioni cercarono di migliorare una generazione rovinata, i robot aumentarono i controlli riuscendo a limitare drasticamente i furti, lo spaccio di sostanze stupefacenti e riuscirono anche a ritirare dal commercio medicinali che la popolazione utilizzava per alterare il proprio stato psico-fisico.

I miei robot, che di mio però non avevano nulla suscitarno molto scalpore e ahimè anche molto odio da parte di persone che traevano guadagno da tutte le azioni illegali quasi completamente eliminate dagli androidi.

Gli uomini allora decisero di ribellarsi ma le mie creature non essendo programmate e non essendo abituate a reprimere rivolte e ad avere a che fare con persone ribelli, presero una decisione avventata e sbagliata, e ovviamente  un uomo era già pronto ad approfittarsi di quel madornale errore per cercare di indebolire o di distruggere addirittura le mie creature. Aveva un ghigno malefico stampato sul volto che era quasi inquietate e spaventoso ed era pronto ad agire.

Cosa accadrà in seguito?

  • L'ignoto verrà arrestato. (12%)
    12
  • racconteremo della reazione della popolazione alla scioccante notizia e della decisione presa dall'umo misterioso. (48%)
    48
  • l'identità dell'uomo misterioso verrà svelata. (40%)
    40

Voti totali: 25

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi