Assistente personale cercasi

conflitti casalinghi

La situazione era grave, se non da suicidio tramite sparo nelle mutande. Sara era seduta alla scrivania, con un fascio di carte sotto gli occhi. Estratti conto delle carte di credito, bollette da pagare e pure il condominio. Che tragedia! Fece un due conti sul totale. Era di molto superiore al suo budget. Come avrebbe fatto? Un sottile  brivido freddo comincio’ a correrle lungo la schiena. Si copri’ il viso con le mani e cerco’ di respirare piano, per calmarsi.

Era l’attimo che Furby aspettava da molto tempo per cominciare la sua filippica. Aggrappato al lampadario con la coda spelacchiata, parti’ in quarta:

“…Bene, bene, bene! Che ti dicevo? Che ti ho detto negli ultimi otto mesi? Contieniti, ragazza, stai attenta con le spese… butta via tutti i coupon, disiscriviti dalle newsletters dei siti di e commerce, insomma datti una regolata… come farai a comprarmi la pappa, eh? A me non pensi?”

“Ma taci, taci, brutto sgorbio! Prima di tutto sei un transfer, ti ho creato io, e percio’ posso disfarti quando voglio. Poi, sono solo cinque, i mesi…  e tu non mangi, non esisti! Cioe’, per me esisti, sei solo una proiezione della mia mente.Vattene, va, che oggi non e’ giornata. Vai ad appenderti da un’altra parte, vai! Tipo alla catenella dello sciacquone. E’ quello il posto tuo, sputasentenze!”

Ahia, la tipa si era leggermente alterata. Meglio togliere le tende, in attesa di tempi migliori. Si appese a testa in giu’ alla catenella dello sciacquone, nel minuscolo gabidoccia della sua padroncina e comincio’ a russare quietamente.

Sara era ancora un po’ scossa, dopo la discussione con Furby. Cosa le era passato per la mente, il giorno che l’aveva creato? 

Furby era un mostriciattolo peloso con un muso da pipistrello che aveva inventato per farlo intervenire ogni volta che le veniva voglia di comprare qualcosa, soprattutto online.

Era un guaio perche’ lei col computer ci lavorava, da casa. Faceva la assistente alla clientela per i reclami, in un sito di… e commerce. Un disastro. Non solo era dipendente dallo shopping, ma sapeva anche i trucchi del mestiere per ulteriori sconti e coupon… La situazione era proprio grave. Come poteva fare per trovare urgentemente mille euro per pagare i suoi conti?

Come poteva fare per trovare 1000 euro per pagare i suoi debiti?

  • iscriversi ad un'agenzia di escort (25%)
    25
  • mettere un annuncio e offrirsi come assistente personale per un top manager (75%)
    75
  • chiedere l'ennesimo prestito a fondo perduto ai suoi genitori (0%)
    0

Voti totali: 4

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commento

  1. Ciao Nomorewords,
    divertente incipit, il grillo parlante tramutato in pipi-transfer mi piace molto.
    Direi che Sara ha bisogno di trovare un altro lavoro e, siccome l’agenzia di escort mi fa tornare in mente una storia già vista con la Cortellesi, direi che si offre come assistente personale per un top manager e vediamo che combina…
    Alla prossima!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi