Killer News – Omicidi dell’ultim’ora

Dove eravamo rimasti?

Come inizierà il discorso di Clara? "Ha ragione, non potrei stare qui, ma..." COLLABORATIVA (50%)

La scena del crimine pt 2

Clara

Era il momento di presentarsi ufficialmente. “Ha ragione, non potrei stare qui, ma ho delle informazioni che potrebbero esservi d’aiuto nelle indagini” . Il tenente, che brancolava nel buio da mesi, non se lo fece ripetere due volte: “La ascolto”. Clara si presentò: “Sono Clara Wayland e sono un investigatore privato. Indago sul Killer delle Favole dai tempi della prima vittima, e ho raccolto tutte le informazioni che sono riuscita a trovare,” ed esagerò un pochino: “Sono molto vicina a delineare un profilo psicologico dell’assassino, cosa che nessuno dei suoi ha ancora fatto.”. Infine, formalizzò la sua richiesta: “Se solo mi lasciasse esaminare la scena del crimine nella sua completezza, e vedere le prove che sono già state catalogate…”

Sparks

Il tenente era dubbioso. Probabilmente la risoluzione del caso avrebbe comportato una promozione, e visto che non aveva idea di come procedere nelle indagini gli avrebbe fatto comodo l’aiuto di quella ragazza. Solo che quel poco di orgoglio professionale che gli era rimasto gli suggeriva di guadagnarsi quella promozione solo e soltanto con le sue capacità. Le due idee combattevano nella mente di John Sparks come in un duello di galli nel peggior vicolo di Albany. Era molto indeciso. Ad un certo punto, mentre si grattava i baffi, gli venne in mente il suo Hot Dog, che lo aspettava a casa, avvolto in un tovagliolo, pronto per essere scaldato al microonde e mangiato. Capì che da solo avrebbe impiegato ore a venire a capo della scena del crimine e decise che, se voleva andare a mangiare quel panino al più presto, avrebbe dovuto lasciar fare a quella ragazza, per una volta. “E va bene,” esordì, “Solo per questa volta le do il mio permesso.” La Wayland sembrava soddisfatta. “Ha già dato un’occhiata in giro?”, le chiese. Lei annuì, e spostò lo sguardo verso il corpo, che veniva portato via da due uomini con le giacche del coroner. “Tenente! C’è una prova nella mano, li fermi!”. John  Sparks adorava mostrare la sua autorità sulle persone, specialmente in presenza di donne, e senza esitare corse dai due uomini, prese con le pinze il biglietto, e se ne andò, lasciandosi sfuggire un “incompetenti” che fece sorridere Clara. Si infilò i guanti, aprì il biglietto e glielo mostrò.

Clara

Sul foglio erano incollate, seguendo il solito modus operandi, delle lettere ritagliate da giornali e riviste, che componevano la frase “Ehi, Nonna, che grandi occhi che hai”. La ragazza era perplessa. Di solito, le citazioni del Killer delle Favole erano in qualche modo legate al modo in cui era stato compiuto il delitto. Infatti, ad esempio, accanto al corpo decapitato della prima vittima c’era scritto “Tagliatele la testa”, come dice spesso la Regina di Cuori. Invece, in quel caso, la frase di Cappuccetto Rosso non aveva nulla a che fare con un uomo accoltellato a morte. Clara provò a spiegarlo al tenente, ma questi fece una faccia perplessa e allora lasciò perdere. Intanto che pensava, il personale della polizia se ne stava andando. Il furgone del coroner era partito da poco, e le volanti stavano accendendo i motori. Mentre gli ultimi occupanti del parcheggio diventavano la Camaro di Sparks e il suo scooter, Clara notò, che un ritaglio sì e uno no avevano un’altra lettera scritta in piccolo, o su gli angoli, o in basso, o anche nascosta dalla lettera più evidente. Cercò di mettere insieme le lettere e ne uscì una frase inquietante, che Clara lesse ad alta voce: “Vi sto guardando”. In quel preciso momento, tre colpi di pistola squarciarono il cielo.

Qual è la domanda che vi assilla di più dopo aver letto questo capitolo? (Se questa domanda vi sembra stupida, fidatevi di me, per favore)

  • Ma Clara non ha freddo, vestita così? (0%)
    0
  • Che cosa è successo al Dottor Rose? (0%)
    0
  • Quanti dei personaggi a cui ha dato un nome sono utili? (100%)
    100

Voti totali: 1

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

13 Commenti

  1. SIGNORI CARI CHE DOBBIAMO FARE??
    MI AVETE TRONCATO COSì??
    Ok cambio hobby… se scrivevo così di merda potevate anche dirmelo invece di fare i codardi e smettere di leggere tutti insieme
    arrivederci, stronzi
    JS
    ps si lo so ho sbagliato la consecutio temporum del messaggio ma sono spazzato e avete perso il diritto di criticarmi nel momento in cui avete rinunciato a farlo. baci baci

  2. Salve John, intanto ben arrivato su TI.
    Ho trovato interessante questo approccio iniziale del tuo giallo. Con questo stacco temporale alla Tarantino..(nel primo cap.)
    Interessante anche la narrazione della trama (ben curata e semplice).
    Per cui ti porgo i miei complimenti e cercherò di seguirti.

    Voto per l’arrabbiatura… ha ragione, non potrei stare qui, ma…” COLLABORATIVA

    ps.- su eventuali stacchi temporali, se puoi piazza un * (a capo)

  3. Ciao John,
    avresti potuto scegliere Doe, ma il nick è tuo e ci fai quel che vuoi 😉
    Be’ l’incipit mi fa pensare a Last Action Hero, nel senso che tutto è stereotipato, compreso l’agente un po’ sbadato che pare messo sulla scena del crimine per la macchietta del pomeriggio. Ho notato qualche refuso, o almeno penso di refuso si tratti, quando scrivi: arco-nemico, forse intendevi arci?
    L’amica medico legale la chiama per avvertirla di una nuova vittima, ma di una nuova vittima si parlava già a metà capitolo, mentre descrivevi la presenza della Wayland sul posto… ce n’è un’altra ancora? Ted Bundy in un raptus ha ucciso diverse studentesse, si tratta del culmine di una escalation omicida? Scusa, ti pongo domande per capire, hai spiegato che il racconto sarà popolato da personaggi dai nomi sfacciatamente banali, ma immagino tu voglia scrivere un racconto che di banale ha poco e niente 🙂
    Ho scelto l’uomo anziano e ti seguo.
    Alla prossima!

    • Ciao Kez, ti confermo che intendevo “arci-nemico”, purtroppo il vecchio proprietario del mio macbook ha attivato il correttore permanente e non ho le credenziali admin per disattivarlo quindi qualcosa mi sfugge. Ti confermo anche che si tratta di una nuova vittima ancora, e anzi mi scuso che non si sia capito. Mi dispiace deluderti ma nessuno Schwarzenegger uscirà da questo incipit per inseguire Charles Dance a NYC, ma spero che la trama sia comunque di tuo gradimento.
      Grazie di avermi fatto notare alcuni particolari,
      al prossimo capitolo che cercherò di far uscire entro il weekend,
      JS

      ps, John Doe è un’invenzione americana ma io sono un grande fan del british english e quindi ho scelto Smith

  4. Ciao John, i gialli mi piacciono e gli incipit li leggo tutti, fiducioso delle evoluzioni che ogni caso di omicidio comporta.
    Nonostante ci sia la definizione di Killer delle Favole, credo che più avanti ci riserverai delle belle sorprese!
    A me piace scombussolare le opzioni, quindi voto per una donna in carriera…
    Ci vediamo sulla scena del crimine, a presto!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi