Un giorno d’ inizio estate

Dove eravamo rimasti?

Chi sta provando cosa verso chi? Raisha scoprirà di più su di sé (100%)

Confessioni

Andreja:” Anche tu sei molto bella Raisha… mi ricordo di te perfettamente, mi ricordo di te quando andavi alle elementari fino alle superiori… mi ricordo della tua timidezza e dei tuoi modi carini e gentili verso tutti, e ricordo quando conoscesti Laura al liceo che non la lasciasti più… io ero invece quella ribelle dell’ istituto, ero quella che preferiva gli amici che un amica vera, ero quella che faceva a botte all’ uscita o al cambio dell’ ora con i ragazzi, e tu eri sempre in classe… passavo tante volte in classe tua con scuse banali e a volte anche improponibili, rischiando sempre di finire espulsa per disturbo delle lezioni, ma tutto pur di vederti almeno un secondo ogni singolo giorno, per stamparmi in mente il tuo viso così bello e dolce, le tue mani sempre giunte in grembo, ubbidiete e brava con le materie, con quei capelli biondi lasciati lungo le spalle, senza troppi fronzoli… non persi mai un anno, solo per vederti fino al diploma, cercavo di fare il minimo pur di rimanere in quella scuola sebbene ogni volta ero buttata dalla preside per le note… a volte recuperavo con voti alti e l’anno finiva così… con un debito al massimo. Eri un sole silenzioso a scuola Raisha. Eri il mio sole silenzioso, mi hai cambiata dal terzo anno… non faccio più le cose di una volta, e questo lo devo a te.
Ricordo che a volte cercavo di parlarti, cercavo di farti capire che potevamo anche essere amiche… ma avevi la tua cerchia che ti proteggeva da me e ti allontanava, come biasimarle. Raisha, sei bellissima dopo tutti questi anni, ti ho vista crescere assieme a me, sebbene in un mondo opposto al mio… E oggi, sei al matrimonio della tua migliore amica mentre io faccio la Wedding Planner… e mi sono persa nei tuoi occhi un’altra volta… dimmi che tutto questo non è un sogno “
E mentre sorride, “quanto è bella vederla sorridere… oh, ha gli occhi lucidi” penso tra me e me.
Mi avvicino ad un passo dal suo volto, dalle sue labbra perfette, e le asciugo una lacrima che le minaccia il trucco di andare in rovina sul suo bellissimo viso, e le sorrido dolcemente mentre rimugino sulle parole giuste da dirle.
Non riesco a pensare che in tutto questo tempo mi è stata vicina senza che me ne accorgessi…e ne sono felice. Pienamente felice.

Quale decisione si prenderà adesso?

  • Andreja la farà solo soffrire (0%)
    0
  • Raisha non ricambierà (100%)
    100
  • Si frequenteranno (0%)
    0

Voti totali: 2

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

9 Commenti

  1. Accipicchia ma sei già al sesto capitolo.
    Mi sono perso qualche capitolo per strada. rimedierò al più presto.
    Ok voto per: Raisha non ricambierà ( così per curiosità)

    Non mi è piaciuta: “sebbene ogni volta ero buttata dalla preside per le note…” “Buttata” suona un pò male.
    Qualche ripetizione nei ricordi iniziali, per il resto forza e coraggio. 🙂
    Un saluto

  2. Ciao Nadela.

    Dai nomi delle protagoniste nella presentazione del tuo racconto avevo avuto il sospetto, adesso con questo secondo episodio ho la certezza: stai raccontando una storia d’amore tra donne.

    Brava. È un genere poco scritto. Avanti così, ti auguro di arrivare fino in fondo. Provo a vedere se trovo qualche appassionato lettore di questo genere di nicchia e portarlo qui.

    Per il prossimo episodio: manca lo sposo.

    Grazie e alla prossima.

    PS: non fare la timida, rispondi ai commenti. Ci farà piacere sapere qualcosa in più di te e del tuo racconto.

  3. Ciao Nadela.

    Ti faccio notare che a volte usi il presente (Scendo le scale di gran fretta e mi infilo in macchina) (Ci dirigiamo al nostro outlet di fiducia dove le commesse ci accolgono) ma la maggior parte delle volte usi il passato. Dovresti usare sempre il passato (oppure sempre il presente, decidi tu).

    Grazie e alla prossima.

    • Ciao, ho scoperto solo ora che c’erano ben cinque commenti da vari profili, autori inerenti alla storia. Sono ancora fresca di scoperta su questo sito che devo dire è più interattivo di Wattpad dove ero quasi ammuffita. Wow. Si, considera che questa storia era messa lì e risale a tre annetti fa, stesura molto di fretta e poi dimenticata, ma poi ripresa e diciamo sbriciolata nei vari siti che vado man mano a scoprire. Tra cui questo! Scusami l’ inesattezza, provvederò a migliorare la forma, anche perché è pur sempre una storia carina che mi appassionava scriverla, e mi fa sorridere nel rileggerla. Grazie di tutto! A presto!

  4. Ciao Nadela, ho iniziato il tuo racconto e mi è piaciuto!
    Mi piacciono i matrimoni, dove tante storie si intrecciano intorno ad una nuova, quella degli sposi.
    Voto, quindi, per un incontro inaspettato. Le novità portano sempre spunti interessanti ai racconti.
    Ci vediamo in chiesa e poi al ristorante…ti auguro buon divertimento!
    A presto e buona notte!

  5. Votato : Un incontro inaspettato?

    Benvenuta Nadela sono un nisseno anche io. 🙂
    Direi che il viaggio è lungo, però le tue descrizioni son ben articolate.
    Chissà cosa ci riserverà questo matrimonio di inizio estate.
    Se posso permettermi…. Se puoi, se vuoi o se ti va, cerca di leggere le altre storie pubblicate nel sito, in modo tale da poter giocare anche con gli altri autori sulla stesura della storia/storie.
    In bocca al lupo per il tuo racconto. Ti seguo

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi