Un giorno d’ inizio estate

Una giornata di shopping davvero elettrizzante

Laura:” Dai Miss moda mania, usciamo o no? Ti ricordo che devo avere tutto pronto per il matrimonio entro la prossima settimana.”
Io:” Si si ho finito, ho finito, un attimo e mi attacco i capel… Hai visto il mio nastrino per caso?”
Laura:” ce l’hai sulla scrivania. Se solo tu fossi più ordinata lo avresti già visto!”
Io:” Uff, che sei gentile cara… Ecco fatto, dai andiamo”.
Scendo le scale di gran fretta e mi infilo in macchina mentre Laura faceva rombare il motore della sua Mini Minor colore​ glicine, per farmi più fretta. Come non capirla, si stava per sposare e le mancava comprare ancora la lingerie per la luna di miele, ed altri articoli per il viaggio di nozze di un mese in Australia, ed io come sua testimone e nonché migliore amica la devo consigliare sempre in quasi ogni cosa, soprattutto nello shopping.
Ci dirigiamo al nostro outlet di fiducia dove le commesse ci accolgono con grandi sorrisi, sapendo che lì spenderemo molto. Ci fiondammo sugli accessori e sugli abitini che erano davvero sfiziosi, dai colori pastello e dai tessuti vaporosi ma leggeri, era giusto metà giugno e il caldo iniziava a farsi sentire tanto da doversi spogliare rimanendo in canotta e shorts.
Ad un tratto sentii Laura emettere un gridolino dal camerino dove si era infilata per provarsi una casacca di seta colore​ malva, entrai spostanfo di scatto la tendina e la vidi davanti allo specchio quasi in lacrime sebbene la casacca le stesse benissimo. Guardai attentamente e notai un filo tirato che quasi le sfigurava il tessuto all’altezza del seno sinistro, tanto da renderlo brutto perchè era troppo visibile e sembrava un difetto irrimediabile. Pensai velocemente e chiesi alla commessa se ne avevano un altro e ricevetti un desolato no, così mi dissi di provare uno dei miei esperimenti. Andai al bancone della cassa dove erano esposti gioielli e spille sotto uno spesso strato di vetro a prova di proiettili, e vidi una spilla davvero bella e semplice, con un motivo floreale e una delicata lavorazione di fili in argento con alle estremità degli swarovski colore​ verde e malva.  “bingo!” Pensai.
Entrai nel camerino, presi Laura per le spalle e la voltai verso di me, si era pure ammutolita dal panico, e le ordinai di stare ferma, le misi la spilla sul punto cruciale arricciando leggermente il tessuto e la osservai per accertarmi che fosse stata una buona idea e con mia grande sorpresa avevo non solo sistemato la casacca, ma l’ avevo anche valorizzata. Laura mi si appese letteralmente al collo dalla gioia!
E così acquistò l’abitino per il viaggio.
Uscimmo dal negozio con in mano tante altre cose tra cui una pochette, e delle scarpe di un delizioso verde e un coprispalle di seta, tutto rigorosamente abbinato al vestito.

Che cosa succederà al matrimonio di Laura?

  • O un tradimento di uno dei due sposi? (25%)
    25
  • Un litigio tra le due amiche? (25%)
    25
  • Un incontro inaspettato? (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

9 Commenti

  1. Accipicchia ma sei già al sesto capitolo.
    Mi sono perso qualche capitolo per strada. rimedierò al più presto.
    Ok voto per: Raisha non ricambierà ( così per curiosità)

    Non mi è piaciuta: “sebbene ogni volta ero buttata dalla preside per le note…” “Buttata” suona un pò male.
    Qualche ripetizione nei ricordi iniziali, per il resto forza e coraggio. 🙂
    Un saluto

  2. Ciao Nadela.

    Dai nomi delle protagoniste nella presentazione del tuo racconto avevo avuto il sospetto, adesso con questo secondo episodio ho la certezza: stai raccontando una storia d’amore tra donne.

    Brava. È un genere poco scritto. Avanti così, ti auguro di arrivare fino in fondo. Provo a vedere se trovo qualche appassionato lettore di questo genere di nicchia e portarlo qui.

    Per il prossimo episodio: manca lo sposo.

    Grazie e alla prossima.

    PS: non fare la timida, rispondi ai commenti. Ci farà piacere sapere qualcosa in più di te e del tuo racconto.

  3. Ciao Nadela.

    Ti faccio notare che a volte usi il presente (Scendo le scale di gran fretta e mi infilo in macchina) (Ci dirigiamo al nostro outlet di fiducia dove le commesse ci accolgono) ma la maggior parte delle volte usi il passato. Dovresti usare sempre il passato (oppure sempre il presente, decidi tu).

    Grazie e alla prossima.

    • Ciao, ho scoperto solo ora che c’erano ben cinque commenti da vari profili, autori inerenti alla storia. Sono ancora fresca di scoperta su questo sito che devo dire è più interattivo di Wattpad dove ero quasi ammuffita. Wow. Si, considera che questa storia era messa lì e risale a tre annetti fa, stesura molto di fretta e poi dimenticata, ma poi ripresa e diciamo sbriciolata nei vari siti che vado man mano a scoprire. Tra cui questo! Scusami l’ inesattezza, provvederò a migliorare la forma, anche perché è pur sempre una storia carina che mi appassionava scriverla, e mi fa sorridere nel rileggerla. Grazie di tutto! A presto!

  4. Ciao Nadela, ho iniziato il tuo racconto e mi è piaciuto!
    Mi piacciono i matrimoni, dove tante storie si intrecciano intorno ad una nuova, quella degli sposi.
    Voto, quindi, per un incontro inaspettato. Le novità portano sempre spunti interessanti ai racconti.
    Ci vediamo in chiesa e poi al ristorante…ti auguro buon divertimento!
    A presto e buona notte!

  5. Votato : Un incontro inaspettato?

    Benvenuta Nadela sono un nisseno anche io. 🙂
    Direi che il viaggio è lungo, però le tue descrizioni son ben articolate.
    Chissà cosa ci riserverà questo matrimonio di inizio estate.
    Se posso permettermi…. Se puoi, se vuoi o se ti va, cerca di leggere le altre storie pubblicate nel sito, in modo tale da poter giocare anche con gli altri autori sulla stesura della storia/storie.
    In bocca al lupo per il tuo racconto. Ti seguo

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi