LA CHIAVE DEL SOLE

IL MALE MINORE

Mancava soltanto un mese ai giochi del sole che avrebbero decretato chi avrebbe sposato la principessa Yun e regnato sul regno di Clodya, la chiave del sole era stata rubata, tutto il regno era in subuglio per la iniziazione che la principessa avrebbe fatto a partire da quel giorno.

Accompagnata dalle guardie del corpo Alistar, il custode del tempio del palazzo del sole, un elfo slanciato e dai occhi azzurri e capelli lunghi dotato di un arco e freccie,  ed da un nano, capo delle guardie dell’ ordine del corvo nero con un’ ascia e con una folta  barba nera, e un anello d’orato sul naso di nome Ares.
I 3 si diressero al tempio della capitale sull’ acqua, si guardarono attorno e osservavano le varie isolette con dei ponti. Laconformazione della citta’ era a forma di pesce.

Yun lanciò un ulteriore sguardo a ovest e alzò il capo verso il tempio,
” Pazzesco che questo tempio si stato ricostruito dopo l’incendio di venti anni fa, vero?”

 Alistar aggiunse

“Ogni volta che arrivo in questa città e varco la soglia di questo tempio sono rabbrividito dalla sua
sacralità”.

Ares alzò le mani verso le spalle dei due e spinse in avanti i due compagni di viaggio con poca pazienza,

“su andiamo non possiamo perdere molto tempo, qui ci aspetta un lungo viaggio e il tempo stringe!”

Impazientito il nano sospirò.

Yun rispose con un cenno a capo chino

“si, si ma devo entrare io nel tempio e non tu!”

Arrivati alla soglia della porta del tempio, si inoltravano fino all’ altare del tempio  ed alle tre navate, ed ancora in avanti, osservando   alcune statue ai fianchi del tempio cofinanti anche da alcuni bassorilievi fecero da contorno a tre porte dietro al altare.

Yun guardò i suoi amici e sussurrò:

” ora quale delle tre porte devo passare?”

La ragazza era confusa, sul da farsi quando dall’ entrata, una voce dal tono sussurante distrasse i tre.

” Oh la principessa Yun è finalmente venuta per il suo pellegrinaggio che la porterà alla sua iniziazione!”

Yun fece due passi indietro, spaventata dalla voce dell’ uomo con una lunga tonaca dal color marrone, e dai sandali scuri, l’uomo calvo poi si presento interamente.

“mi chiamo Jarvia, e sono il custode del tempio!”.

Poi si chino davanti a Yun, e proferi ancora.

“Avete fatto la vostra scelta principessa?, quale porta varcherà allora?”.La porta dei zombie, la porta dei vampiri o la porta dei denomi?”.

Poi indico le guardie del corpo,

“Voi non potete far nulla e in gioco il destino del regno!”.

Alistar sbuffo e pensando che quel uomo non sapeva chi fosse lui lo inervosi ma non gli rispose agrottandola fronte in senso negativo.
Yun osservo le porte e rimase muta, e in quel momento un organo si mise a suonare una musica quasi macabra.

Jarvia poi aggiunse,
Ogni porta ha una sua carateristica, che lei assumerà una volta scelta e diventerà una vostra carateristica.

Yun le osservò attentamente, tutte e tre poi pensò a quale scelta era la carateristica di ogni porta:
La porta dei zombie avrebbe avuto un corpo resciuscitato anche dopo una morte apparente,

la porta dei vampiri invece sarebbe stata, un essere che avrebbe bisogno di sangue per soppravivere,

e la porta dei demoni, che avrebbe dato a lei un corpo
semidivino che l’avrebbe portata ad essere  fra il corpo umano e un dio.

Yun fece un passo e si giro verso le guardie con timore balbetò e proferì.

“ho scelto vado restate qui fino al mio ritorno”

Terminò il discorso e mentre avanzò nella porta scelta da essa da lei la musica si intensificò e Jarvia restò in silenzio ad osservare il tutto.

Quale porta sceglierà Yun?

  • La porta dei Demoni (100%)
    100
  • La porta dei Vampiri (0%)
    0
  • La porta dei Zombie (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

3 Commenti

  1. Cascate di Odun ma più per il nome che per altro.

    Lasciatelo dire, ma questo capitolo è un casino: frasi a metà, a-capo che non funzionano, parole saltate… forse dovresti rileggere prima di pubblicare 😉

    Ciao 🙂
    PS: dicevo io che c’era la fregatura 😉

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi