Il campo estivo

Dove eravamo rimasti?

Vinceranno la prima sfida? Si perché sono entrambe molto determinate a vincere (80%)

TARA.

Finalmente arriva lunedì, io e Amara siamo super emozionate per questa sfida. Io e la mia compagna abbiamo legato moltissimo, ci conosciamo da due giorni scarsi ma è come se ci conoscessimo da anni, neanche con Cristina ho legato così velocemente. In realtà Amara da l’impressione di una ragazza piena di sé ma infondo c’è qualcosa di più profondo che mi sono ripromessa di scoprire. 

Sono le 9 in punto, manca solo un’ora all’inizio e sono molto nervosa, in realtà non sono molto pratica dei boschi anzi probabilmente ci sarò andata mezza volta in vita mia, ma voglio davvero vincere quest’anno e cercherò di mettercela tutta.

“Pronta?” dice Amara aprendo la porta della camera, mi limito ad un cenno con la testa mentre cammino verso il corridoio. Sono le 10:30 ed è appena cominciata la gara, Dino colui che si è occupato della caccia al tesoro ci ha spiegato che quando sentiremo il suono del fischietto, dovremmo aprire la pergamena, dopodiché orientarci e trovare tutte le altre, facile no?

“E questo lo chiamano bosco? Io direi che è un giardino enorme.” esclama Amara, onestamente preferisco questo luogo ad un bosco vero e proprio, ma mi limito ad acconsentire per non sembrare una stupida.

“Secondo me dovremmo cercare sotto qualche panchina” dico dopo aver analizzato per bene la pergamena, Amara acconsente e iniziamo a cercare. Dopo circa un’ora siamo riuscite a trovare 4 pergamene su 10, è un buon risultato, nel frattempo ci prendiamo una pausa. Ma prima di rimetterci a cercare succede una cosa che purtroppo avrebbe cambiato l’andamento dell’amicizia tra me e Amara. 

Un ragazzo di un’altra squadra con una scusa sciocca si è seduto accanto a noi. Ha iniziato a parlare del più e del meno finché non ha iniziato a provarci spudoratamente con Amara, chiaramente lei non amava quella situazione così ha deciso di tagliare corto e trascinarmi via. 

“Quel ragazzo aveva un interesse per te e tu sei scappata via come se fosse un appestato! Sei stata scortese” dico ridendo, “Onestamente una persona che ci prova con me senza neanche sapere

dove abito non mi interessa!” ribatte alzando gli occhi al cielo.

Per il resto della gara rimaniamo concentrate, alla fine non arriviamo al primo posto ma comunque abbiamo raccolto abbastanza pergamene da ottenere 25 punti.

“Ehy Amara” ci giriamo entrambe di scatto e notiamo il ragazzo di prima, mi pare si chiamasse Federico. Mentre Amara risponde al saluto corro nella nostra camera ridendo tra me e me.

Perché Federico rovinerà l'amicizia?

  • Altre ragazze si immischiano (50%)
    50
  • In realtà a lui piace Tara (50%)
    50
  • Tara si innamorerà di lui (0%)
    0

Voti totali: 4

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

24 Commenti

  1. Scelta difficile questa… d’altronde io una gioia la darei ad Amara, mi sembra che ne abbia un po’ bisogno; le potrebbe giovare avere un fidanzatino… 🙂 e Tara per ora mi piace molto più di lei, quindi preferirei non tramutarla in una invidiosa ruba spasimanti..ma non voglio nemmeno farci immischiare altre ragazze e farla diventare una guerra per un ragazzetto a caso…mmmmm…

    A lui in realtà piace Tara, la accendiamo! 🙂
    Ciao!

  2. Ciao Antonella, inizio subito col dire che anche se ho capito cosa intendevi, “aprire la maniglia” non si può sentire.

    Amara mi è davvero antipatica!😂😂 nel senso che sembra si atteggi un po’ tanto con superiorità; i genitori adottivi per quanto si sforzino non le piacciono, la compagna di stanza le è indifferente, non ha preferenze nella vita, nemmeno per quanto riguarda la scelta di un letto…. mmm. Riuscirà a piacermi prima o poi? Non voterò che non le interessa la vittoria altrimenti veramente….non si salva più. Forse ci starebbe un flashback della sua infanzia per capire meglio la sua acidità:) comunque voto che vincano; magari questo le unirà fin da subito.

    Ultima cosa; dalla descrizione Tara sembra una gran bella ragazza! Alta, snella, occhi blu…addirittura una torta diventa “mozzafiato” se si parla di lei!
    Continuo a seguire 🙂 Il programma del campeggio mi fa provare un’invidia pazzesca; vorrei esserci io!
    Ciao!

  3. Ciao Antonella,
    direi che resterà indifferente. Una ragazzina problematica, la nostra Amara. Capisco però che a quell’età, con quello che ha patito, il suo carattere abbia preso una forma un po’ spigolosa. È normale che rimpianga sua madre, io ho perso la mia tanti anni fa e capisco quando dici che cambierebbe cinque minuti con lei con il resto della vita con loro. Tuttavia, i poveri genitori adottivi, ce la mettono tutta per darle una vita serena, speriamo che in qualche modo lei lo capisca e riesca a vivere una vita felice. Brava, hai dato un carattere realistico ad Amara, vediamo che combina al campo estivo.
    Alla prossima!

  4. Mmm, mica così tanto “divertente da morire” sta ragazzina! 😀 poveri Olivia e Ivan; sembrano in gamba.. beh ne sapremo di più più avanti;) io ormai Amara l’ho inquadrata come una con un caratteraccio quindi secondo me odierà l’idea di stare con qualcuno che non conosce 🙂 qualcuno la farà ricredere! Ciaoo

  5. Ciao Antonella,
    intanto apprezzo il tuo intento, scrivere per toccare l’anima delle persone è un gran bell’intento. Hai anche già partecipato a un concorso arrivando seconda, a sedici anni, molto brava.
    Le storie al campeggio, tra ragazzi, portano sempre mille spunti per avventure fantastiche. Io al campeggio ci sono stata una volta, a dodici, forse tredici anni, e di avventure ne ho vissute parecchie, ancora le ricordo!
    Un consiglio piccolo piccolo, che viene da una che ha problemi con punteggiatura, trame, personaggi… Perciò prendilo con leggerezza: ho notato molti avverbi, non ne hai bisogno, credimi, si capisce a cosa vuoi arrivare anche senza.
    Detto ciò, ti seguo e aspetto il nuovo episodio.
    Alla prossima!
    p.s. ho votato per la ragazza timida, anche perché la protagonista mi pare una esuberante, ci vuole un po’ di contrasto per far crescere i personaggi.

  6. Ciao Antonella e benvenuta! Vedo dalla tua biografia che hai già vinto un concorso, complimenti!
    Anche a me la trama della tua storia ha ricordato “Genitori in trappola”, un film che rappresenta la mia infanzia e a cui sono particolarmente affezionata… Ti consiglio anche io di vederlo! 😉
    Il tuo incipit è intrigante, sono curiosa di scoprire cosa succederà e seguo volentieri. L’unica cosa che mi sentirei di consigliarti è questa: ho notato nel capitolo un po’ troppo spesso la ripetizione di “mia madre”… Qualche volta va bene, ma forse in certi punti avresti potuto sostituire con “lei” o darlo sottointeso, visto che si parlava sempre degli stessi due personaggi…
    Bravissima comunque, era solo un dettaglio… Alla prossima!

  7. Ciao Antonella,
    non mento, adoro questo genere di storie. Quando ero più piccola io e la mia all’epoca migliore amica, avevamo un film proprio basato su un campeggio estivo come film preferito. I campeggi estivi hanno qualcosa di magico, può succedere di tutto in quelle poche settimane lontani dalla routine di tutti i giorni; storie d’amore, amicizie speciali, avventure incredibili…

    Mi piace anche ciò che ho letto di te, ovvero che sei una ragazza molto giovane che ama scrivere e che spera di toccare nel cuore le persone e anche che hai vinto un concorso; complimenti!
    Ora io ho votato che Amara è una ragazzina spocchiosa e piena di sè, ma solo perchè come al mio solito ho fatto confusione e pensavo fosse quella che abbiamo appena conosciuto, ovvero quella…fortunata, diciamo. E una ragazza che ha tutto me la immagino si, un po’ spocchiosa e piena di sè. Invece l’altra non saprei quindi aspetterò il voto della maggioranza per iniziare a farmi un’idea.
    Alla prossima!

    Ps- il film di cui parlavo è “Genitori in trappola” con la Lohan, bellissimo! 😀

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi