Il postino suona solo una volta

Le raccomandate e i tortini vegani fanno schifo

Era una mattina di novembre serena con un bel sole,fino a quando Marcello non si avvicinò alla bicicletta fuori dall’ufficio postale pronto per fare le consegne della giornata.Aveva una maglietta leggera a maniche lunghe del suo gruppo punk rock preferito:I ricchi e poveri.Il tutto accompagnato da un paio di calzoni verde pisello.

Marcello non brillava certo di stile (ma che lui definiva “Grunge postmoderno”), e nemmeno di fortuna,infatti,è bastato togliere il cavalletto dalla bici che si scatenò sul paese un’acquazzone biblico.

Marcello non è però il tipo che si abbatte o che se la prende, e dopo aver tranquillamente imprecato tutti i santi dell’empireo(Anche inventati) parte per il suo giro ,Prima tappa:LA SIGNORA MATILDE SCACCI.

Mentre la pioggia battente inzuppava il povero postino , un rumore strano inizia ad attirare la sua attenzione.LA GOMMA POSTERIORE ERA SGONFIA…di nuovo.

Inizia così il nuovo tour di imprecazioni quando un’idea salta alla mente di Marcello.E’ un consiglio di Duccio che gli fu dato durante una situazione analoga.Duccio affermava infatti che suoi recenti studi di fisica meccanica (non si sa bene quali) lo hanno portato ad apprendere una teoria scientifica che afferma che se si ha una gomma sgonfia,va sgonfiata anche l’altra per bilanciare l’equilibrio.Questo è quello che afferma questa teoria ideata dal Fisico Sperimentale tedesco:Fegah Thellog.

Questo metodo stranamente funzionava però.

Arrivato davanti il cancello della Signora Scacci,Marcello inizia già a spazientirsi,perchè avrà a che fare con una raccomandata.

La raccomandata non è una lettera,ma bensì un ‘ entità detestata dal 90% dei postini,in quanto l’iter di consegna è macchinoso e complesso,soprattutto se è una consegna per Matilde Scacci.

Per farsi aprire il postino infatti deve suonare una sequenza al citofono che ricordi fedelmente Fur Elise di Beethoven,in quanto la signora è appassionata di musica classica.

Ma questo è solo il primo ostacolo da passare,in quanto Lady Maty ( è così che si vuol far chiamare) è ossessionata dalla cucina vegana, perchè, dopo il divorzio ha sposato un santone Induista , maestro di Yoga,vegano, crudista,animalista,conosciuto in una missione anti-baleniere su un gommone in antartide di greenpeace.

Ciò vuol dire che Marcello tutti i giorni è costretto ad accettare e mangiare dai tre ai sei tortini vegani fatti con il tofu , crudi e secchi adatti per la miscelatura del cemento armato.

Si tutti i giorni , perchè Lady Maty ha un’abbonamento al giornale filo-iduista “Sapori d’india” con ricette e metodi naturali per la cura della sciatica.

Il paradosso vuole che mentre la signora nutre i suoi figli con seitan e semolino,i suoi tre Boreder Collie (trattati meglio dei figli) si cibano solo ed esclsivamente di fesa di vitello Chianina  cotta al vapore lentamente.

Si dice in paese che i figli siano stati visti mangiare di notte nella ciotola dei cani per fame e disperazione.

Dopo aver perso un intera mattinata in casa della Scacci,Marcello è costretto a rimandare le consegne perchè i tortini non vengono digeriti bene,e quindi deve fermarsi in farmacia per un cocktail di : trio carbone , citrosodina e soda caustica.

Ma tenendo di conto che questa cosa avviene tutti i giorni,gli altri compaesani non ricevono la posta perchè il portalettere è impossibilitato ad esercitare.Il sindaco infatti sta muovendo una petizione cittadina per fare causa al postino  e denunciare la signora Matilde Scacci per istigazione all’indigestione ad un operatore di pubblico servizio.

Finalmente arriva la sera e Marcello è in catalessi sulla sua poltrona che si sta godendo il suo quiz serale mentre cianotico tenta di digerire.Quando però è nel pieno della sua cupola di benessere,squilla il telefono.E’ DUCCIO.

Marcello è quasi tentato di non rispondere,ma il suo telefono non può essere , per via di un difetto di fabbrica, impostato sul silenzioso e quindi la suoneria (“Sarà perchè ti amo” dei Ricchi e Poveri ) suona ad oltranza.

Scocciato risponde.

Duccio tutto esaltato , informa l’amico , anzi SOCIO IN AFFARI come dice lui , della sua nuova fiamma:una spogliarellista cubana di nome MariaLuz conosciuta a Firenze durante un “Pellegrinaggio di preghiera”.

Duccio di certo non è una persona dai gusti normali in ambito sentimentale,infatti la sua ultima relazione è stata con una signora di 97 anni di origini calabresi ma con un massiccio conto in banca.

Lui non ha mai ammesso di stare con lei per il denaro , anche se il caso volle  che la relazione fra di loro  finì il giorno dopo che Rosalba ( l’ ex compagna) stipulò  il testamento lasciando tutti i beni economici e materiali a Gustavo.Il suo gatto persiano.

A Duccio fu lasciata solo una Lambretta del 72 , che tralasciando il fatto che lui abbia troncato la relazione,ha deciso di tenersela lo stesso.

Dopo una lunga telefonata la situazione è la seguente:
Marcello è stato invitato l’indomani a cena a casa dell’amico per presentargli la sua nuova fiamma.

Cosa succede alla cena?

  • MariaLuz non è presente alla cena (20%)
    20
  • MariaLuz ha una busta chiusa per i presenti (40%)
    40
  • MariaLuz esegue uno spogliarello davanti a tutti i presenti. (40%)
    40
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

30 Commenti

  1. Ancora un episodio spassoso… Ma ancora qualche errorino di troppo. Occhio alla punteggiatura e prova a usare periodi più brevi, meglio ancora frasi secche. Non esagerare con le parentesi, usa le virgole (bene) piuttosto. In parte hai fatto show, ma solo in parte. Facciamo ‘una vecchia conoscenza’.
    P. S. Sei sempre in tempo a mandarmi al diavolo 🙂
    Ciao

  2. Ciao,
    Ma non si era detto,per spaccio di droga? Invece lo arrestano per il trasporto della mummia?
    Effettivamente ho notato diversi errori, dovresti rileggere prima di pubblicare. La storia e divertente, ma dovresti curarla un po’ di più. Si tratta pur sempre di un racconto, umoristico o no.

  3. … Per spaccio di droga.
    Ho recuperato i tre capitoli.
    Molte idee, un po’ confuse ma parecchio divertenti. Errori c’è ne sono un po’ troppi, prova a fare un po’ più attenzione e rileggi almeno un paio di volte prima di pubblicare.
    Ti darò il più antipatico dei consigli che si possa dare a un esordiente: racconta meno e mostra di più.
    P. S. Avrei anche altri consigli da darti ma ho imparato a mie spese che non tutti sono ben disposti verso i consigli. Io personalmente considero questa piattaforma un’occasione straordinaria per migliorarsi e approfitto sempre del parere e degli appunti di quelli che mi seguono. Ma capisco anche che non per tutti è così. Se vuoi solo divertirti la pianto di fare il saputello e ci divertiamo insieme. 🙂
    Ciao

  4. Ciao!
    Ma lo sai che mi hai fatto troppo ridere?
    Specialmente col primo capitolo con i ricchi e poveri… Ahahahahhahaahah davvero divertente😂😂😂😂
    Per non parlare dei “Black sabato”, hai una fervida immaginazione complimenti.
    Per me spaccio di droga…non sia mai che nella lettera, non fosse nascosto qualcos’altro….😁
    Ciao alla prossima
    Ilaria_S

  5. Ciao,
    Bellissimo questo tuo incipit! ah ah ah! me lo sono goduto sghignazzando a più riprese.
    Non so se dirti bravo o brava ma comunque hai capito!
    Una sola frase, questa:
    “A Duccio fu lasciata solo una Lambretta del 72 , che tralasciando il fatto che lui abbia troncato la relazione,ha deciso di tenersela lo stesso.”
    mi pare un po’ confusa. Il resto, direi esilarante e ben scritto.
    Aspetto il prossimo!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi