UN’INSOLITA COINQUILINA

CAPITOLO 1 ANDREW

“Eih ciao Robert come stai ?” dico rispondendo al telefono.

Sono nel mio ufficio, immerso nel lavoro, ma non posso non rispondere alla telefonata del mio migliore amico.

“Ciao Andrew, tutto bene amico grazie. Incasinato come sempre sul lavoro ?” mi dice.

Io sono un avvocato, lavoro presso un prestigioso studio in centro New York ; sono uno dei migliori, ho sempre lavorato sodo e mi sono meritato questo posto.

Ormai sono 5 anni che lavoro qui ; subito dopo essermi laureato, ho lavorato per qualche anno in un piccolo studio notarile, giusto per fare un po’ di pratica e di gavetta e poi sono stato fortunato e mi hanno preso come avvocato nello studio migliore della città.

Adesso ho 30 anni, un lavoro che amo e che mi da parecchie soddisfazioni, uno stipendio da favola e un attico meraviglioso.

Robert invece è un pubblicitario, siamo cresciuti insieme ; abbiamo fatto tutte le scuole insieme, poi all’università ognuno per la sua strada, ma siamo sempre rimasti migliori amici e riusciamo a vederci sempre quasi tutte le settimane.

“Si amico, abbiamo una causa settimana prossima e siamo ancora in alto mare con i vari fascicoli ; ti dico solo che manca poco a dormire qui in ufficio” gli dico, sorridendo.

“So che sei incasinato Andrew, però avrei un enorme favore da chiederti” mi dice.

“Ho già paura Rob di cosa si tratta ?” gli chiedo incuriosito.

“Sai mia sorella Chloe ? Ecco ha finito il master che stava facendo in Europa e domani torna qui a New York. Sai ti avevo detto che le hanno offerto un lavoro nel bureau di ricerca delle cellule e cose simili ” comincia a dirmi Robert.

“Si certo me ne hai parlato del suo ritorno. Chloe è sempre stata una ragazza molto in gamba e intelligente, se lo merita questo posto” gli rispondo, non capendo che favore dovrei fare.

Chloe è la sorellina di Robert, ha 8 anni meno di noi, ne ha 22. L’ho vista praticamente nascere e crescere ed è come una sorella per me.

Ora sono quasi 3 anni che non la vedo credo.

“Ecco, lei arriva domani in aereo e visto che è stata una cosa abbastanza improvvisa non ha un posto dove stare; io la farei anche venire da me ma sono dall’altra parte della città e ci impiegherebbe almeno 2 ore per arrivare in ufficio. Tu abiti proprio a 5 minuti dal bureau e mi stavo chiedendo se la potessi ospitare fino a nuova destinazione. Solo qualche settimana per trovare casa in affitto e sistemarsi” mi dice.

Io ospitare una donna in casa mia ? Sono un po’ cinico sull’amore, mi piacciono le donne, ma non voglio mai niente di serio.  A inizio relazione, io sono sempre sincero con loro, dico chiaramente che non voglio legami; se a loro sta bene ok, altrimenti amici come prima.

Non ho mai avuto un coinquilino, se non ai tempi del college, ma ormai sono passati quasi 10 anni! E tanto meno non ho mai avuto una coinquilina donna.

Però non posso dire di no a Robert ; la sua famiglia mi ha ospitato per un anno intero, dopo che i miei sono morti in un incidente stradale, quando avevo 17 anni e poi alla maggiore età sono riuscito a prendermi un piccolo appartamento.

“Ma certo Rob, per me sarà un enorme piacere ospitare la piccola Chloe” gli rispondo, sorridendo.

“Grazie Andrew sapevo che su di te potevo contare. Io la vado a prendere domani pomeriggio in aeroporto, la posso portare direttamente da te ? Magari usciamo a cena insieme ti va ?” mi dice Robert.

Domani è venerdì e in genere è il giorno di Samantha, l’amica del venerdì sera ; dovrò disdire il nostro appuntamento piccante.

“Certo Rob, prenoto un tavolo al nostro solito ristorante. Viene anche Trixie o solo noi 3 ?” chiedo.

Trixie è la fidanzata storica di Robert ; ormai sono quasi 10 anni che sono insieme, ma il mio amico non le ha ancora chiesto di sposarla.

“Solo noi 3, Trixie ha il turno in ospedale. Grazie ancora Andrew ti devo un super favore enorme! A domani!” mi dice e mi saluta.

Trixie è un chirurgo pediatrico all’ospedale e ha davvero dei turni assurdi a volte.

Però è una persona splendida; sono proprio una bella coppia.

Che cosa accade?

  • DIVENTANO AMICI (100%)
    100
  • SI INNAMORANO (0%)
    0
  • NON SI SOPPORTANO (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

23 Commenti

  1. Beh se è solo una prima parte allora ci sta. Cioè non è accaduto molto tra i due di ciò che ci si aspettava o in contrasto a questo. Non scrivi male e il doppio punto di vista rimane a mio avviso la parte più interessante del racconto fin qui narrato. Lo hai saputo gestire, anche se magari non era necessario ribadire il nome di chi pensa in ogni titolo di capitolo: basta specificare a inizio testo con frasi tipo “lei mi fissava” o “Chloe mi guarda”. Inoltre, per il proseguo, ti consiglierei di far succedere qualcosa di più concreto a ogni capitolo evitando di ripetere più volte le informazioni: ad esempio il modo del protagonista di trattare le relazioni. Ti occupa spazio in termini di caratteri e al lettore risulta ridondante. Questo il mio parere. Ciao, al prossimo. Buona serata.

  2. Andrew piano piano si accorge che non vede più Chloe come la sorellina del suo amico e la vede passare da un ragazzo all’altro,poi lei avrà un incidente in metropolitana e entra in coma, da li lui ogni giorno le parlerà del loro passato fino ad arrivare al presente e le dirà che l’ama come non ha mai amato nessuno….

  3. Non presenterà nessuno! Un po’ di sana gelosia glielo impedirà?… E chissà che lei non riesca a convincerlo a intraprendere una relazione seria che possa davvero durare a lungo, facendogli capire che non servono tante esperienze nell’attesa del ragazzo giusto?.

  4. Ciao Sara,
    alcuni suggerimenti te li ha già dati Naomi. A me ha spiazzato il cambio di punto di vista, ma se sei brava può essere un tocco originale: cioè vivere in prima persona ora l’uno e ora l’altra è interessante, attenzione solo a non creare più in là confusione sul punto di vista ;). Cioè pensa bene a come gestirlo quando i due protagonisti avranno i confronti a due. Si capisce che prima o poi si innamoreranno, ma per ora andrei cauta con una tranquilla convivenza. Magari, dato il titolo, la ragazza può avere qualche mania o particolarità “bizzarra” o “dolce” non so… Introdurrei un colpo di scena o un altro personaggio. Ultimo consiglio: io stessa non aspetto molto prima di un nuovo capitolo, ma non ti fermare alle prime votazioni. Lascia il tempo a più lettori di dire la loro. Ciao, a presto.

  5. Ciao Sara,
    per ora voto amicizia… Come Tinarica penso che se si conoscono da sempre ci vorrà un po’ di più perché l’amicizia si trasformi in qualcos’altro.
    Seguo volentieri la storia, hai un modo di scrivere scorrevole e mi è piaciuto il passaggio di prospettiva dal primo al secondo capitolo (dal punto di vista di Andrew a quello di Chloe).
    L’unica cosa che forse mi sento di appuntarti è che hai ripetuto alcune cose dicendole dal punto di vista della ragazza che il lettore sapeva già, come che ha trovato un posto di lavoro a New York e suo fratello ha chiesto ad Andrew di ospitarla.
    Dato che erano informazioni che avevamo già potevi darle per scontate, e magari usare quei caratteri per concentrarti di più sul l’emozione della ragazza nel rivedere il suo vecchio amico e scoprire la sua magnifica casa.
    Comunque sei stata molto brava e la storia mi incuriosisce, spero di non essere sembrata noiosa!
    A presto, buona giornata!?

  6. Direi si innamorano ma non subito. Cioè hai detto che è come una sorella… Mi fa pensare che non può esserci astio e sono già un po’ amici. Umm faccio però che scelgo amicizia (o amicizia intima): magari il trentenne può darle consiglio su come conquistare un altro uomo? La butto lì ; ).

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi