LA GIOVANE SCRITTRICE-SALVIAMO I DREAMINGOT

Dove eravamo rimasti?

Tornano a Verona e....? Scelta dell'autore (50%)

ADDIO DREAMILANDIA

Dopo una grande festa e sulla soglia del portale, arrivò la figlia di Dreamindina dicendo:- Hey, buon viaggio, ma prima, vi devo avvisare del fatto che un giorno di Dreamilandia equivale a 30 minuti nel “vostro mondo”, così i vostri amici non si preoccuperanno di voi e della vostra sparizione, ma dovete promettere che appena tornate aldilà del portale non direte a nessuno di Dreamilandia. –

-Ok lo promettiamo- Dissero in coro. -ma ora vorrei ricordare del motivo per cui eravamo qua: per ridare giovinezza perduta dal vostro re e sapete? Missione compiuta. –

Tutti applaudirono.

Le ragazze si buttarono nel portale e caddero nella biblioteca della Scrinto, e chi se la ricordava?

Era da tanto che non ci andavano, anche se in realtà erano solo 2.30 ore che erano lì, o mio dio! Due ore! Erano lì per chiarirsi ed erano rimaste lì per ben due ore e trenta! Chissà quante volte la prof era venuta a chiamarle senza trovarle.

-Ragazze, eravamo qui per chiarirci e ciò faremo, per favore, chiaritevi e fate pace. – Disse Selena. Tutte avevano fatto i conti delle ore che erano state lì, ma sembrava non importare a nessuno.

-Ok, scusa, ho esagerato a chiamarti tutte quelle volte ignorante e altro. – Disse Emma.

-No, è colpa mia. Sono davvero ignorante spesso, ma avrei dovuto sforzarmi.- Rispose Beatrice.

Si abbracciarono.

-Brave, molto commovente.- Disse una voce dalla soglia della porta, era la professoressa RizzoBaffo. -Dunque, sareste in punizione, ma dato che tutte e tre nell’ultimo test avete preso un bellissimo 10 E LODE, niente punizione. Ma fatene un’altra delle vostre e vi metto che la punizione la riceverete davvero. –

-Hey, vi ricordate quando siamo arrivate che ….

E fu così che il segreto delle ragazze rimase per sempre al sicuro, e le ragazze per sempre felici.

Categorie

Lascia un commento

50 Commenti

  1. Ciao, so che non dovrei pubblicizzare le storie di altri, ma c’è questa storia che purtroppo seguo solo io, ma è proprio bella e intrigante, che vi consiglio, si chiama Created. Davvero una gran bella storia, prima vi consiglio di leggere la tramaperchè se non vi piace questo genere di storie, non dovete, ma è proprio bella.

  2. Ciao Red, scusami se non faccio tutto un commento unico, ma le cose mi vengono in mente dopo. Questa è una domanda che non c’entra molto, ma te la voglio fare. Posso? Spero di sì.
    COSA è ESATTAMENTE LA RAPPRESENTAZIONE DISEGNATA SUL TUO PROFILO????????????????????????????????????
    Gili 😀
    P.S. Se non vuoi rispondermi non importa 😛

  3. Ciao Red.
    Avevo scritto un commento stralungo (forse anche più del capitolo) e stracompleto per te, ma quando ho schiacciato “scrivi il tuo commento” non so che gli è preso e il computer si è impallato. Quando ha finito la sua scenata indovina un po’? Si era eliminato tutto. Ma suppongo che non ti interessi questo.
    1. Sono contenta che oltre alla “cortezza” del capitolo ti sia piaciuto (non so se intendevi che ti era piaciuto quando hai scritto “carino, ma in ogni caso spero di sì).
    2. Tirami pure le orecchie e anche forte, me lo merito. E’ da quasi (o anche di più) due mesi che non scrivo e se vuoi scrivimi un terribile e insultante commento che di sicura THe iNCIPIT ti toglierà mandandoti una e-mail (l’ho letto su “come funziona”, non mi è mai successo) oppure ti do il mio indirizzo e mi dai una bella strigliata. 😀 😀 (spero che non lo farai, ma se vuoi sei libero di farlo: me lo merito).
    3. -3=> Aiutoooooooo!!!!!!!!!!!!! Però che diventino regine, in 3 capitoli non so se ci riesco a farcelo stare. Scrivimi quello che avevi in mente, perché anche che li denunciano e poi se ne tornano a casa non è male. (non mi voglio vantare).

    Gili

    P.S. E’ comunque lungo anche questo ( ma l’altro di più )

    Gili

    😀

    😉

    🙂

    • Se li denunciano e tornano a casa, la storia finisce in un capitolo. Se diventano regine, hai due/tre capitoli per:
      a) farla sentire ganze
      b) farle sentire tutto il peso della responsabilità di essere tali e desiderare di tornare a casa 😉
      Almeno così la vedo io.

      Ciao 🙂
      PS: sì “carino” significa che mi è piaciuto e mi ha fatto sorridere 🙂
      PPS: scusa il ritardo nella risposta, ma le notifiche non mi arrivano e rispondo in ritardo.
      PPPS: insulti non ne ho mai fatti: non è il mio stile. Ed adesso tirati le orecchie da sola 😛 😀

      • Ciao Red. Scusami, ma in questi giorni ho un po’ di influenza e nn sono riuscita a risponderti subito.
        Comunque, sono contenta di non ricevere strigliate da te, se lo faccio io sarà molto leggero. Stai tranquillo se le notifiche nn ti arrivano. L’importante è che prima o poi rispondi.
        Hai ragione, la storia finirebbe troppo presto del previsto e non ho nessuna voglia di interrompere la storia (in particolare adesso meno 3).
        Sono felice che “carino” stava per bello 🙂
        Volevo soltanto dirti che ora sei solo tu, perché devo ammettere che questa storia mi ha un po’ stufata e quindi nn ci metto tanto impegno, ma spero che nella prossima ci siano in di più a seguirmi.
        Gili

  4. Una bella storia, anche se io non la definirei proprio il sequel de “La Giovane Scrittrice”, ma solo un racconto a parte.
    Comunque mi è piaciuta moltissimo la descrizione di Dreamilandia.
    Bello il pezzo “il tuo unico pensiero era di rimanere senza libri. E anche di sogni”.
    Ma che forma ha un sogno? è come un animale in carne ossa, un oggetto, o solo una sensazione astratta?
    Comunque ho votato per la rapina, che mi sembrava l’opzione più in tema alla storia.
    Se hai voglia passa da me 😉
    Ciao, Nic

    • Ciao Hannock. Questo libro non usa la macchina del tempo, è un potere magico. In ogni caso non sapevo che c’era un’altra storia simile. Scusate. Ora devo scrivere il terzo capitolo. Perché sono andata in vacanza e ovviamente non ho portato dietro il computer. Dal telefono è difficile scrivere, perciò lo scrivo ora.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi