LA STRADA NEL BOSCO

Dove eravamo rimasti?

Rimasero in silenzio lasciarono riordinare i pensieri. Serviva una risposta definitiva. " " Ti fidi di me?" Finale 1 (50%)

Si torna a casa

Come finire?
Come concludere una giornata così bizzarra?
Come quella giornata poteva avere senso.
Una cena con gente che detestava, uno strano sogno così strano da sembrare vero.
Fermarsi a riflettere sul da farsi non era un’opzione possibile almeno non in quel momento.
“ Amore ” Gli sfioro la mano dolcemente come un petalo di rosa appena nato.
“ Ti fidi di me”
“ Si ci fidiamo di te” Pacino parlo per tutti
“ cazzo questa sarà l’inizio di un’avventura più grande, oggi sarà il giorno in cui torneremo a casa.” Lo esclamò con tanta enfasi da non lasciare spazio alle insicurezze, ne ha dubbi.
“ fallo ripartire dal inizio “.
Nessuno chiese nulla, si spostarono stringendosi vicini, mano nella mano,felici senza nessun motivo.
“ Questa e la fine?” Chiese Sophia
“ No e l’inizio”
Basto un click il cielo si illuminò a giorno, di loro rimase solo un’eco nel bosco vuoto.
“ Amor mio dove siamo?”
“ A casa”
Ma questa e un altra storia……

PS
Mi scuso per averci messo così tanto bel finirlo, e soprattutto per finirlo cosi.
Ma questo racconto è nato male, e come tutte le cose nate male continuate peggio non poteva finire che molto male.
Faccio i complimenti a tutti quelli che scrivono su The Incipit, non è facile scrivere una storia seguendo indicazioni di altre persone, questo vi rende geniali.
Non so se qua ne scriverò ancora e una bella sfida, ma non credo di esserne capace.

Categorie

Lascia un commento

40 Commenti

  1. >Non so se qua ne scriverò ancora e una bella sfida, ma non credo di esserne capace.
    Non abbatterti. Una delle cose belle di The Incipit, rispetto ad altri lidi, è che qui c’è il bello del gioco che invoglia i lettori a seguirti e darti suggerimenti, anziché insulti vari. Se è andata male una volta, magari la prossima è migliore. Prenditi una pausa di riflessione e poi torna 🙂

    Ciao 🙂

  2. Ciao
    Sono “inciampata” per caso nel tuo racconto.
    C’è del sarcasmo che potrebbe diventare ironia, rabbia in dosi tutt’altro che omeopatiche 🙂 . Ci sono gli ingredienti per diventare una buona storia, tuttavia…
    Forse hai scritto dal cellulare… La punteggiatura ne risente. Il testo è denso, qualche andata a capo darebbe un po’ di respiro.
    Fa quattro passi nel bosco, …

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi