IL MARCHIO DEL RINNEGATO

Dove eravamo rimasti?

Arriviamo finalmente nella chiesa, chi sarà alla fine a convincere il nuovo rinnegato? La misteriosa condannata (77%)

La Lacrima e il Martello

-Ma lei è una donna vera?- La voce di Mandra continua a trasudare stupore anche dopo l’ennesima domanda.

La giovane scuote la testa e una cascata di capelli rossi le inonda appena il flebile sorriso mentre continua a camminare lungo la via principale a passo spedito.

Dagli usci delle case accatastati l’uno accanto agli altri in maniera disordinata non proviene nessun rumore, quei mattoni scuri sembrano assorbire il suono, oltre che la luce.

-Eccola, sbrighiamoci- bisbiglia Temeo spingendo con entrambe le mani il pesante portone.

La cattedrale della lacrima è un imponente edificio di un bianco smorto screziato lungo tutto il perimetro da piccole casucole nere come pustole pestilenziali. Al suo interno un denso odore di incenso impregna l’aria immobile, solo due grandi calderoni legati al soffitto oscillano ritmicamente.

Una figura ingobbita su un maestoso altare in fondo alla navata proclama in tono solenne.

-Ave anime perse, mostratevi a me, sommo sacerdote della Lacrima, senza incrociare mai il freddo sguardo marmoreo degli emissari-

Il bambino si passa la lingua bluastra sulle labbra mentre avanza circospetto nello stretto corridoio tra due file di panche.

-Cosa vi porta a noi? Siete in cerca di redenzione?- L’uomo che parla è piegato dagli anni, ha il cranio completamente glabro e una folta barba bianca si confonde con la tunica dello stesso colore. Sta sfogliando un voluminoso tomo.

-No, sto cercando un individuo.- è  Temeo a parlare.

-Sono qui solo con gli emissari del passato – afferma indicando le statue avvolte dal fumo –E ditemi, che ci fa’ una serpe tentatrice nella mia sacra chiesa?- Domanda indicando la condannata.

-Il mio nome è Sephora e sto cercando un  uomo con questo stesso marchio- Dice lei scoprendosi la base del collo dove un marchio perfettamente circolare, identico a quello di Mandra, luccica sinistro.

-Egli non può essere trovato, è lui che cerca- La voce dell’anziano suona minacciosa.

-Cosa intendi?- chiede Temeo.

–Sono periodi bui in cui il caos regna sovrano. Qui nel libro dei dannati segno tutti coloro che hanno commesso atti impuri verso l’umanità. Guardate! assassini, ladri, corrotti. Sono sempre folte le file dei peccatori-

Mandra confuso chiede –Mi scusi sommo sacerdote, come fa’ a conoscere l’identità di questi individui, e soprattutto cosa centra questo con la nostra ricerca?-

Il vecchio alza lo sguardo, le sue pupille sono completamente bianche come se uno spesso strato di cataratta le velasse completamente. Come se anche la sua anima non fosse altro che un bianco fumo di incenso.

 -Io sono il pastore delle anime in punto di morte e nessuna parola è più sincera di quella di un moribondo. Voi cercate l’emissario, colui che punisce i peccatori. Il suo martello è purificatore e le volontà del culto sono verdetti-

Sephora sbuffa spazientita e con un movimento fluido di piega su se stessa e impugnando la piccola lama ricurva. Con un balzo è davanti al vecchio e puntandogli l’arma al petto bisbiglia –Non abbiamo tempo per questi giochetti, dicci dove si trova-

Una forte vibrazione scuote la cattedrale intera. Un boato assordante proviene dalle fondamenta, i grandi calderoni in aria iniziano a muoversi sempre più velocemente riempiendo l’aria di fumo bianco. Il sacerdote sparisce in quella densa coltre e in quel momento una delle statue si muove.

Una gigantesca ombra si dirige a grandi falcate verso la giovane. In un battito di cuore un martello, lungo più di un metro, colpisce Sephora ad una spalla mandandola al tappeto.

Le immagini arrivano confuse a Temeo  che sfoderando la spada si fionda sul colosso, mentre Mandra corre verso la giovane che giace inerte al suolo.

La figura del gigante si staglia scura in quel caos bianco. L’immenso martello rotea in aria prima di colpire con una forza spaventosa il pavimento di marmo dove fino ad un secondo prima si trovava Temeo. Una miriade di schegge di marmo candido vorticano nell’aria e il giovane ne approfitta per colpire la gamba del colosso che per un attimo perde l’equilibrio. Tanto basta a Temeo per sferrare un micidiale affondo dritto nel petto del suo nemico.

Un rumore di membra lacerate risuona nella nebbia, la sua lama non incontra nessuna resistenza mentre fende la carne viva. L’elsa bianca arriva macchiarsi del rosso cupo del sangue.

L’enorme colosso cade in ginocchio ma proprio mentre Temeo gli sta sfilando la spada dal  petto, il gigante gli attanaglia il collo con una salda presa. L’aria si fa’ fatta rarefatta nei polmoni del giovane e il bianco dell’incenso va mischiandosi col nero dell’oblio.

 È il grido di Sephora a destarlo.

-Noi andiamo a punire colui che è l’artefice di tutto quel tomo. Sacerdote supremo del culto della lacrima, abbiamo bisogno dell’emissario per uccidere Re Lemis. Non esisterà redenzione per lui-

La voce di quella donna riecheggia nella navata fino all’altare e improvvisamente ,come per effetto di una folata di vento,  l’opprimente nebbia si dirada.

La voce del sacerdote proclama –E sia, il flagello della Lacrima sarà con voi-

Scegliete un paesaggio...

  • Vette rocciose (47%)
    47
  • Verdi colline (33%)
    33
  • Pianure sconfinate (20%)
    20
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

117 Commenti

    • Hahah hai ragione, ci sono state un paio di pubblicazione nel mentre e tanto lavoro. Il protagonista, il misterioso Temeo ha appena riunito tutti coloro che portano il marchio dei rinnegati per eliminare il tiranno imperatore.
      A breve verrò a leggere anche la tua storia.
      Ciao

  1. Vette rocciose. Ho recuperato gli ultimi tre capitoli. Me ne scuso ma ho avuto settimane complicate che mi hanno tenuto lontano dal sito e sto cercando solo ora di mettermi in pari. Molto bene l’evoluzione della storia. Scene e contesti familiari a chi ‘frequenta’ il fantasy. Molto eterogeneo il gruppetto di eroi che si va delineando. Ti segnalo ancora qualche incertezza nei tempi verbali nel quarto episodio.
    E se posso un altro piccolo consiglio: non preoccuparti di osare. Qualche descrizione un po’ più cruda non guasta in un contesto del genere. Per il resto bravissimo. Continua così.

  2. Ho appena cominciato a leggere la tua storia e, oltre all’ottima scelta dei nomi (che io non riesco mai ad azzeccare ahah =)), voglio complimentarmi per il tuo utilizzo delle immagini, capaci di farti assaporare del gusto dei capelli alla pericolosità delle schegge di marmo.

    • Ciao Jaw,
      Non è da tanto che sono su questo sito ma leggendo i vari fantasy devo dire che “Il bastone di sabbia” è il mio preferito. Detto questo è chiaro che qualsiasi tuo consiglio o aiuto vale molto e ti ringrazio infinitamente. In definitiva le cose da scoprirà sono ancora tante e spero avrai voglia di leggerle.

  3. Ecco che ci faceva un colosso in una chiesa. Ho ottenuto la mia risposta e in effetti, wo, che figata di risposta.
    Vada per le vette… ammetto che le ho scelte perché mi fa ridere un coso enorme che gira fra le montagne stile gigante, insomma XD

    • Grazie mille Sixi di essere qui. Bè sicuramente leggendo il tuo racconto si nota che sei dotato di una fantasia fuori dal comune, chiarente ti ho servito su un piatto d argento il binomio gigante-montagne :). Comunque ti ringrazio ancora moltissimo per essere passato. Alla prossima

  4. Ciao,sono mancato per tre settimane, un impegno di lavoro. Esporre alla Ftera Homi a Milano. Piuttosto gravoso e che prende tutto il tempo. Adesso ricomincio, qualche giorno a leggere gli altri, poi vado avanti col mio.
    Il nostro gruppetto avanza versola sua meta, e tu descrivi meravigliosamente il loro viaggio, mi piace che il condannato sia una “lei”, tra l’altro avvenente.
    Ho votato verdi colline, anche perchè vivo vicino all’Oltrepò.
    Buon fine settimana

  5. Misteriosa condannata
    Ah, però p, bel colpo si scena!
    La tua scrittura è sempre molto precisa, curata e ricca, le atmosfere che evochi sono quasi palpabili. Mi piace molto come scrivi, e la trama è già molto complessa, i protagonisti sono parecchi. Il mio vero dubbio è: riuscirai a terminare nei dieci capitoli?
    Ciao ciao

  6. Ciao fray ho notato di aver saltato il quarto capitolo. Sorry
    Ammetto anche che il genere Fantasy non è quello che amo leggere..
    Probabilmente nelle mie scelte sono rimasto arcaico, visto che oggi il genere va di moda.. però faccio fatica a seguire i troppi personaggi.
    Ovviamente E’ un mio limite purtroppo.
    Sull tuo racconto ho notato la tua preparazione in materia, e leggendoti intuisco il gran lavoro che stai svolgendo. Per cui, complimenti.
    Voto per la misteriosa condannata

  7. UUUUUAAAAAHHHH!
    E chi se lo aspettava? Mi aspettavo una specie di robot (golem), un mostro di qualche tipo, un volto sfigurato. Qualunque cosa volesse per evitare che il viso venga visto e poi… bang! Mi stravolgi tutto 😀
    A questo punto voto la misteriosa condannata, così, forse, scopriamo qualcosa su di lei 😉
    E per par condicio, la prossima sorpresa sarà con Temeo? 😉

    Ciao 🙂

  8. Martello pesante… sai che botte!
    Ciao fray,
    Molto bello questo capitolo, mi sono piaciute le descrizioni degli ambienti e come hai trattato la metamorfosi della fanciulla. Ma a part i capelli, di tutta la ciccia della rampolla che ne è stato? Ha fatto come i rospi, se l’è magnata con la muta? 😀
    Ciao ciao

  9. Eccomi! Ho avuto modo finalmente di leggere tutto d’un fiato i primi tre capitoli della tua avventura! 🙂
    La storia mi piace parecchio, i personaggi anche. Ho scelto il martello pesante perché, da buon ex giocatore di Dungens & Dragons, mi piacciono le cose tamarre!
    Occhio a qualche apostrofo e accento qua e là. Non vorrei che la bellezza di questa storia sia in qualche modo non pienamente godibile per piccole accortezze, perché la storia merita tanto! 🙂

    A prestissimo, sono curioso di vedere cosa accadrà!

  10. Salve fray, ho appena letto i tre capitoli del tuo fantasy..
    Ho trovato la storia interessante.. sul finire abbiamo assistito alla rivelazione “Uccidere il supremo re degli otto regni” Quindi immagino sia il folo conduttore della storia assieme al rapimento..
    Mi meraviglio della mia fervida fantasia.. ma a quanto vedo, qui dentro non scherza nessuno. Per cui complimenti.
    Voto per il tirapugni.

  11. Mani nude.
    Bel capitolo, immagini fantasiose e vivide.
    Non ho ben capito se la pupilla era posseduta dallo strano troll oppure se la impersonava, in tal caso il ‘solo movimento che poteva costare due vite’ non l’ho capito.
    Complimenti.
    Occhio a qualche imperfetto qua e là 😉
    Ciao a presto

    • Ciao Jaw , mi fa molto piacere il tuo interessa a questa storia perche sei un lettore attento, e i tuoi consigli sono sempre utilissimi. Per il “movimento” intendevo descrivere la scena di suspance Temeo che minaccia l’incappucciato e l’incappucciato che punta l arma contro la pupilla. Mi fa piacere che mi facciate notare mie lacune che cosi potrò colmare. Il prossimo capito lo userò per spiegare meglio le storie di tutti i personaggi. Tra cui quella dell omuncolo. Grazie ancora

  12. Mani nude!
    La storia continua a piacermi, anche perché ha ritmo e non ci sono punti morti. Se posso aggiungere un consiglio, rileggila più volte prima di pubblicarla, perché qua e là risulta un po’ disordinata a causa di qualche disattenzione (punteggiatura, piccole ripetizioni…). Buon lavoro!

  13. Ciao Fray, premettendo che il fantasy non è il mio genere preferito, il racconto è interessante. Alcune trovate mi sono piaciute molto, come la scena del fuoco sul patibolo e l’essere di questo capitolo, nel quale hai anche fatto dei miglioramenti notevoli nella scrittura.
    Un martello pesante!

  14. Accidenti, sei davvero bravo, io di Fantasy non ho proprio letto mai nulla, i nomi che fate nei commenti mi sono totalmente sconosciuti, tranne Tolkien. In ogni caso mi piace e mi prende, aspetto il prossimo capitolo molto volentieri.
    Ho messo che seguo la storia, così mi avvisano quando lo scriverai,se ne hai voglia mettilo anche a me, mi interessano i tuoi commenti.
    Ti auguro un buon fine settimana

  15. Ciao fray, vai come un treno, rallenta un po’, non sei a una gara. Ho letto il terzo e e recuperato il secondo. Devi stare più attento ai refusi e, soprattutto, ai tempi verbali. Dedica più tempo e attenzione alla rilettura prima di pubblicare. Un piccolo consiglio: non rileggere subito ma lascia passare almeno un giorno o due. Per il resto vai benissimo. Per me è: tirapugni. Curiosità mia: leggi di sicuro fantasy ma cosa esattamente?

    • Ciao Lou,
      Grazie mille per i consigli, come ho gà detto sto imparando moltissimo da voi lettori :). Per quel che leggo io mmm….intanto, sinceramente non prediligo il fantasy, ho iniziato a scrivere su questa piattaforma proprio questo genere più come sfida personale. Comunque i ricordi che ho di questa tipologia sono adolescenziali con autori come la Troisi, Tolkien, Lewis ecc. Comunque amo i giochi di ruolo in generale e sono sempre stati molto stimolanti per me.

      • Se vuoi scrivere fantasy devi leggere fantasy. Bene Tolkien e Lewis (high fantasy) ma, scusa se insisto, credo tu possa imparare molto di piu da Howard (sword and sorcery). Non che sia più bravo. Ma è più vicino al tuo modo di raccontare e impostare storie e personaggi. Un’ultima cosa. Nel terzo capitolo hai fatto.passi da gigante. Bravo davvero.

  16. No vabbè, ho una lista assai lunga di complimenti da farti! Secondo me sei uno scrittore professionista, il tuo stile è impeccabile, le numerose descrizioni dell’ambiente, ricche di fantasia e poesia, sembra quasi di essere lì! La trama poi, originale e sapientemente imprevedibile, tanto che speravo già in una storia d’amore tra la fanciulla e il coraggioso rapitore e invece che fai? La tramuti in un uomo e per di più storpio e orribile ma essenziale per mettere in atto un misterioso piano! Non ho mai amato i fantasy, eppure mi hai rapito. Sono felicissima di averti preso in tempo al terzo episodio, ho veramente molto da imparare, leggendoti!

    • E io ho una lista lunga di ringraziamenti, intanto per aver letto, per aver apprezzato e per tutti i complimenti. Come avrai notato nei primi due capitoli ho commesso molti errori e solo grazie a voi posso continuare a migliorarmi. Per quel che riguarda il mio Temeo spero che continui a rapirti con la stessa forza con cui ha rapito la principessa/ omuncolo.

  17. Temeo,
    Ciao,
    La storia è intrigante e ben scritta, il tuo Temeo mi ha ricordato uno dei supereroi tormentati che tanto vanno di moda oggi: agisce con un piano, non prova piacere in quello che fa, è disposto al sacrificio personale.
    Stiamo a vedere! 🙂
    Ciao ciao

  18. Ciao, la trama è interessante e l’aria fantasy si respira bene. Come già qualcuno ti ha segnalato, anch’io mi permetto di consigliarti di tenere d’occhio i salti di tempo verbale e la battitura, così non rischi di sporcare la storia per qualche disattenzione. Mi piace il genere fantasy, quindi seguirò la tua storia. In bocca al lupo!!!

  19. La giovane Remiris 🙂
    Eccomi qui, ho letto entrambi i capitoli, devo dire che sono molto colpito dalle descrizioni che fai, son molto ben scritte!
    L’unica pecca è (come ti ha fatto notare anche JAW) il continuo cambio di tempo verbale, presente e passato. Generi un po’ di confusione. Nulla di grave, però direi che converrebbe scegliere un tempo verbale unico e proseguire con quello. Se usi il presente, parla sempre al presente (a meno che non descrivi ricordi o scene accadute precedentemente)! 🙂
    A presto

  20. Per il momento scelgo il comdannato.
    Ciao,
    Due capitoli densi e ben congegnati. La scrittura scorre bene ed è ricca.
    Se non avessi letto i suggerimenti degli altri te li avrei fatti io (non sottovalutare neppure il risparmio dei caratteri 🙂 )
    Di mio aggiungo un’osservazione: i passaggi tra tempo verbale presente e passato mi disorientano un po’, soprattutto nel primo capitolo. Non dico che non siano giustificati, il presente rende bene l’immediatezza della scena. Però forse li avrei separati in maniera più marcata, piuttosto che passare più volte da uno all’altro, nello specifico inglobando la fase al presente di azione pura tra un inizio e una fine di capitolo al passato (remoto). In questo secondo, avrei semplicemente scritto ‘poi è il caos’ piuttosto che il ‘fu il caos’.
    Boh, poi la mia è solo una sensazione che ho avuto leggendo che ho voluto parteciparti.
    Ciao a presto

  21. Ciao fray e benvenuto su tI. Premessa necessaria: scrivo gialli ma leggo praticamente di tutto. Considero il fantasy trai generi in assoluto più difficili da scrivere. Rendere credibile un contesto totalmente fantastico è impresa ardua in cui sono riusciti in pochi. Il tuo stile (al netto dei refusi) mi ha ricordato un po’ quello di Robert Erwin Howard. Bene così. Solo rileggi un paio di volte in più prima di pubblicare. Se posso permettermi sul sito landeincantate recentemente è uscito un ottimo tutorial sul worldbuilding. Una lettura interessantissima per chi vuole cimentarsi col genere. Ti aspetto al prossimo. Nel frattempo voto che attaccherà Temeo. E se leggi gialli passa pure da me per un commento. Ciao

  22. Ciao, mi piace l’incipit, l’unica nota è per la punteggiatura. Oltre a risparmiare molti caratteri è anche più bello esteticamente, a mio avviso, se non spazi prima di virgole e punti 🙂
    Ho votato per il capofamiglia che continua a negoziare, ma immagino che a Temeo non interessi più di tanto

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi