Daisy effect

Dove eravamo rimasti?

La trama si fa più fitta ; Kei ha mandato via le ragazze adducendo che sarebbe stato pericoloso per Elise ; Cosa farà ora Daisy Avendo capito il pericolo che corre , la terrà all'oscuro incontrando Kei da sola (100%)

Erinnerung

Daisy si alzò con calma dal letto , spense il cellulare e si fermò ad osservare il suo riflesso nello specchio sopra al lavandino del bagno . Fissando intensamente i suoi occhi , era come se cercasse di trovarvi una determinazione che sapeva di non avere , una forza d’animo abbastanza salda da poter affrontare tutto quello che l’attendeva da sola . Elise le era sempre rimasta a fianco , l’aveva supportata , aiutata e le aveva fatto coraggio ; non poteva metterla in pericolo per puro egoismo . Si sciacquò il viso più volte e , dopo essersi cambiata con le prime cose disponibili , uscì . Ci mise un po ad arrivare al bar di facoltà , molto più del solito . Ebbe più volte la tentazione di  tornare indietro ma la vinse e , alla fine , si ritrovò di fronte all’insegna blu del bar del campus . diede un ‘occhiata all’interno e vide Kei seduto ad uno dei tavoli con una birra ad attendere . Dopo un sospiro profondo entrò . « eccomi qui» gli disse « ora però non voglio storie : devi spiegarmi tutto ! » lo disse con un insolita perentorietà che la sorprese di se stessa ; e non fu l’unica ad esserlo . a Kei scappò una lieve risata che non le fece per niente piacere « scusa ! E che ti sei diretta qui cosi spedita , con una tale decisione che …beh …mi ha fatto strano » osservando il suo atteggiamento impaziente , si schiarì un attimo la voce e ripartì serio « dunque , meglio partire dall’inizio : circa 2 anni fa a mia sorella è stato consegnato un pacco . Non conoscevamo il mittente e il biglietto allegato diceva soltanto “ Fanne quello che ritieni giusto “ . All’interno c’era questa e i progetti di una attrezzo in cui , apparentemente ,doveva essere inserita . » le mostrò una piccola sfera di vetro al cui interno quattro anelli ruotavano di moto regolare ,come se li muovesse una forza invisibile. «che diamine è ? » « in pratica è la componente essenziale del progetto per il viaggio temporale ma non chiedermi che cosa sia o da dove sia arrivato perchè non ne abbiamo idea . A dirla tutta io volevo lasciar perdere ma Lea , mia sorella , si è messa in testa di montarlo per vedere cosa fosse scatenando quello che poi abbiamo scoperto essere il primo loop . » ci fu qualche istante di silenzio in cui Daisy osservava quel piccolo oggetto tra le sue mani incredula ; se non l’avesse sperimentato sulla sua pelle probabilmente non ci avrebbe mai creduto . « ma , se questo oggetto crea solo loop temporali ..» « si è con tutta la macchina insieme che si può viaggiare , ma è molto più complicato di cosi » prima che Kai potesse continuare , una voce familiare interruppe la conversazione e la figura di Elise , con le mani al fianco e l’espressione corrucciata comparve improvvisamente alle loro spalle « Ecco perchè non rispondevi al cellulare ; potevi anche dirmelo , mi sono preoccupata » vedendo Kei , la sua espressione si rilassò un po assumendo malizia al posto di stizza « Ciao sono Elise » disse presentandosi e cosi fece anche lui « avevamo un impegno stamani » continuò « non sentendola reperibile mi ero preoccupata , scusate per il disturbo » passo accanto all’amica prima di andarsene dandole un pizzicotto – accendi quel cellulare che dopo dobbiamo parlare – le sussurrò con il tono pieno di giocosa malizia , andandosene poi trotterellando .  «ok , è stato strano ! Ma continua » lo esortò lei ; Kei si schiarì la voce e proseguì da dove Elise l’aveva interrotto « come dicevo , è l’insieme dei due apparecchi che permetto il viaggio temporale ma è l’energia che usa per farlo il problema » «cioè ?» alla domanda, rimase interdetto per qualche secondo , come se dovesse vincere la sua ansia o la paura della risposta o ancora , di cosa avrebbe suscitato nella sua interlocutrice « il congegno sfrutta il cervello umano , memorizzando come una mappa tutti i suoi ricordi , le sue conoscenze e convertendole in coordinate per il viaggio temporale . Cosi puoi usarle per muoverti in ogni momento della linea temporale della persona . Daisy ebbe un moto di ribrezzo « e cosa succede alla persona in questione ? » la fissò con uno sguardo più che eloquente « Mio Dio ; quell’affare ha …» « piano Daisy , non urlare ! » le tappo la bocca con la mano « hai capito bene ; ecco perché io e Zack continuiamo a viaggiare , mia sorella è stata uccisa dall’ Erinnerung e io devo rimettere a posto le cose . »« Non capisco Kei ! La macchina senza la sfera non funziona ma , è qui e ha creato il mio loop , quindi voi non dovreste essere in grado di viaggiare » Kei la guardò intensamente e , di nuovo, la paura e l’ansia trasfigurarono il suo viso « Daisy , c’ è una cosa che devo confessarti »

Quale verità Kei ha così paura di confessare ?

  • Il viaggio di Kei e Zack è possibile solo perchè è Daisy la persona che è stata usata per alimentare Erinnerung (0%)
    0
  • Nel tentativo di salvare Lea , Kei e Zack hanno coinvolto Daisy che è rimasta uccisa (100%)
    100
  • Daisy è morta nella sua linea temporale ed è viva solo in quel momento a causa dei viaggi a ritroso di kei per salvare la sorella (0%)
    0

Voti totali: 1

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

18 Commenti

    • Si è passato davvero tanto tempo dall’ultima volta che ho scritto su incipit ^^ Tra un impegno e l’altro ho dovuto abbandonare questo piacere , anche per dedicarmici in un altra forma , spero presto professionale 🙂 Grazie comunque per il consiglio , e si ,probabilmente citerò per plagio qualche regista famoso solo per accorgermi di averne copiati altri precedentemente XD

  1. Ciao Micheal,
    mi sono fermata a leggere il tuo racconto, mi ha ricordato un film dell’anno passato : “Prima di domani”.
    In realtà la trovata di far rivivere al protagonista lo stesso giorno o lo stesso evento più volte è stata usata diverse volte, vedi anche Source Code con Jake Gyllenhaal o Ricomincio da capo con Bill Murray. C’è anche un film recente, non riesco a ricordare il titolo né i protagonisti, nel quale un soldato rivive la sua morte in azione più e più volte e scopre che esiste un’altra persona a cui questo accade.
    Ma sto divagando, la cosa importante è il modo in cui una storia si racconta, mi pare che tu te la stia cavando molto bene. Come Jaw, anch’io ti consiglio di usare le caporali al posto dei segni .
    Direi che leggono la mail, curiose di scoprire come sono (e vista la situazione vorrei vedere… ) non credo che potrebbero ignorarla.
    Alla prossima!

  2. Direi parlare con Elise, sa già che gli eventi non si ripetono esattamente uguali e, boh, cercare informazioni… su internet ne troverebbe a vagonate ma non so se le sarebbero utili 🙂
    Buongiorno collega!
    Incipit interessante e a mio parere scritto bene. Solo una nota di formattazione che spero possa esserti utile: i doppi segni di maggiore e minore non sono belli a vedersi e ti fanno sprecare caratteri, puoi provare con il simbolo equivalente, le doppie virgolette; devi trovarle sulla tua tastiera, ti do alcune opzioni (aperte, chiuse), il ‘+’ non è da digitare.
    Alt Destro + z, Alt Destro + x
    oppure :
    Alt Destro + 1, Alt Destro + Shift +1
    Purtroppo non è uguale in tutte le tastiere, c’è anche il classico
    Alt + 174, Alt + 175
    digitando i numeri sul tastierino con numlock attivato, ma con me non ha mai funzionato.
    Anche non andare a capo coi dialoghi rende la lettura più difficoltosa e tra l’altro ti fa sprecare caratteri: un ‘a capo’ non conta come carattere, ma lo spazio sì!
    Prova un po’!

    Ciao, a presto

    • grazie per i consigli , un paio sono davvero utili , le virgolette per i dialoghi non mi piacciono gran che , non l’ho mai usate perchè non distaccano bene il parlato dal resto dle testo a mio avviso! però forse hai ragione ; mettendo i dialoghi staccati lasciando uno spazio , forse risulterebbero piu evidenti …non so proverò !! Grazie ancora …questa settimana sono un po incasinato ma presto tornerò a scrivere di Daisy . a presto e , se hai qualche altro appunto fammelo sapere ^^

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi