Daisy effect

Dove eravamo rimasti?

Nuove scoperte che non fanno altro che gettare ancora più in confusione le nostre protagoniste ? che cosa segna il marker analogico ? Il numero di volte prima che il loop si esaurisca e la giornata si resetti senza più possibilità di salvezza per Daisy (100%)

Tempus Fugit

Daisy si svegliò con un gran mal di testa guardandosi attorno . Un suono fastidioso , continuato le colpiva le orecchie. Ancora semi intontita cercò di mettere a fuoco l’ambiente circostante ; si trovava in una stanza spartana , niente mobili a parte un comodino e una scrivania con delle scatole di vecchio cibo cinese abbandonate . La luce arancione del tramonto filtrava attraverso le serrande della finestra accanto al letto , la porta della stanza era socchiusa e , non appena si riscosse abbastanza da notarlo , vi provenivano ovattate delle voci . Si alzò e  , barcollando un po , raggiunse la porta . Elise , Zackary e un ‘altro ragazzo erano presi da un’accesa discussione , tale che non l’avevano nemmeno sentita entrare . << Daisy !grazie al cielo !>> disse sollevata elise non appena la vide << che è successo ? cos’è questo suono fastidioso ? >> << Sei svenuta in biblioteca a causa del loop , o dello shock non lo so …>> le rispose Zackary senza scomporsi più di tanto << dove siamo ? >> << Casa sua >>e  indicò il ragazzo di spalle che armeggiava con un bollitore . << Già , casa mia ; quindi togli quei piedi da lì e falla sedere >> gli disse con tono secco <<  bevi questa !>> e , con fare del tutto opposto  , pose di fronte a Daisy una tazza fumante da cui proveniva un forte odore speziato << Grazie >> gli disse ricevendone un sorriso. Servì allo stesso modo anche Elise per poi sedersi al tavolo . << cos’è quest’orologio che abbiamo entrambi al polso ? >> iniziò daisy , non ne poteva più dei misteri che si stavano accavallando << E un countdown ! segna il numero di ripetizioni che ancora abbiamo  >> sospirò zackary << Tutti quelli presenti all’attivazione di un ‘anomalia temporale o che in qualche modo ne sono coinvolti ce l’hanno >>  << sono tre giorni che ripeto questa solfa ed è la prima volta che lo vedo , non mi raccontare cavolate >> sbottò << Se non sei consapevole non lo puoi vedere !  tu hai creduto al loop temporale solo quando hai visto la mail e la mia effettiva esistenza >> la liquidò col tono di chi da una risposta ovvia ad una domanda stupida  << cosa succede quando arriva a zero? >> continuò senza curarsi del tono . Alla domanda,  il ragazzo lo fisso serio per qualche secondo come se volesse suggerirgli come rispondere << L’energia finisce e tu muori ; per sempre >> . Daisy si portò una mano alla bocca nel tentativo di bloccare un conato << Scusate >> disse poi scappando nella stanza accanto . Elise la seguì mentre nella stanza calava di nuovo il silenzio.<< Cazzo zack !  ma si può sapere che hai in testa ? Sei un dannato sociopatico ! >> << Non serve a nulla perdere tempo coi riguardi , tu, più di tutti lo dovresti capire ! abbiamo già fallito troppe volte e questo non ci aiuta >> lo prese per il bavero << Se ti permetto di usare  la mia casa è solo perchè mia sorella ha sempre visto in te qualcosa che io non riesco a vedere ! ed è per lei che faccio tutto questo; Ricordatelo! Finchè non riavremo il congegno completo  , Lea non tornerà .Hai coinvolto quelle ragazze , almeno cerca di essere gentile con le persone a cui rovini la vita >> lo mollò a sedere in malo modo per poi raggiungere le due ragazze . Nel frattempo, Daisy si era lasciata andare in un pianto liberatorio tra le braccia dell’amica per poi riprendere il controllo di se poco <<Ti chiedo scusa per mio cognato >> disse mentre entrava abbozzando un sorriso <<ha dei pessimi modi ! mi chiamo Kei comunque ; Kei Malani ! >>continuò << senti , posso capire che tu sia confusa ; la tua vita sconvolta , un circolo che si ripete senza che tu comprenda il perchè e che finisce nel peggior modo possibile >> << Non mi fraintendere >>si intromise << zackary mi ha salvato avviando questo loop , non voglio sembrare un ‘ingrata ma, rivoglio la mia vita , la mia routine >>. Kei sembrò sorpreso delle sue parole ma cercò di non farlo notare <<é comprensibile e ..>>si interruppe come attirato da qualcosa << La finestra; veloce ! sbrigatevi o per lei potrebbe mettersi male  >> disse senza spiegazioni indicando Lise , mentre dalla stanza accanto provenne un forte scoppio seguito da un rumore assordante << cercatemi domani al caffè di facoltà ; riprenderemo la discussione >> disse mentre barricava la porta con la scrivania . Le ragazze percorsero l’arrugginita scala anti incendio della palazzina con ancora più celerità quando sentirono diversi spari alle loro spalle . Nella fretta , Daisy inciampò finendo sulla ringhiera logora che cedette sotto il suo peso facendola cadere nel vuoto . Guardò il volto sconvolto di Elise mentre cadeva ; poi la sveglia sul suo comodino suonò di nuovo .

La trama si fa più fitta ; Kei ha mandato via le ragazze adducendo che sarebbe stato pericoloso per Elise ; Cosa farà ora Daisy

  • Raccoglierà quante informazioni può dal giovane per poi proseguire da sola (0%)
    0
  • Avendo capito il pericolo che corre , la terrà all'oscuro incontrando Kei da sola (100%)
    100
  • Andrà all'appuntamento senza rinunciare al supporto dell'amica (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

18 Commenti

  1. Ciao Micheal,
    rieccoci. Molto interessante il nuovo capitolo, mi è piaciuto.
    Mi permetto solo di consigliarti di porre più attenzione all’immaginazione, risulta un po’ confusa.
    Io dico che il timer segna il numero di loop a disposizione.
    Hai fatto bene a riprendere in mano il racconto, è un bel racconto.
    Alla prossima!

    • Si è passato davvero tanto tempo dall’ultima volta che ho scritto su incipit ^^ Tra un impegno e l’altro ho dovuto abbandonare questo piacere , anche per dedicarmici in un altra forma , spero presto professionale 🙂 Grazie comunque per il consiglio , e si ,probabilmente citerò per plagio qualche regista famoso solo per accorgermi di averne copiati altri precedentemente XD

  2. Ciao Micheal,
    mi sono fermata a leggere il tuo racconto, mi ha ricordato un film dell’anno passato : “Prima di domani”.
    In realtà la trovata di far rivivere al protagonista lo stesso giorno o lo stesso evento più volte è stata usata diverse volte, vedi anche Source Code con Jake Gyllenhaal o Ricomincio da capo con Bill Murray. C’è anche un film recente, non riesco a ricordare il titolo né i protagonisti, nel quale un soldato rivive la sua morte in azione più e più volte e scopre che esiste un’altra persona a cui questo accade.
    Ma sto divagando, la cosa importante è il modo in cui una storia si racconta, mi pare che tu te la stia cavando molto bene. Come Jaw, anch’io ti consiglio di usare le caporali al posto dei segni .
    Direi che leggono la mail, curiose di scoprire come sono (e vista la situazione vorrei vedere… ) non credo che potrebbero ignorarla.
    Alla prossima!

  3. Direi parlare con Elise, sa già che gli eventi non si ripetono esattamente uguali e, boh, cercare informazioni… su internet ne troverebbe a vagonate ma non so se le sarebbero utili 🙂
    Buongiorno collega!
    Incipit interessante e a mio parere scritto bene. Solo una nota di formattazione che spero possa esserti utile: i doppi segni di maggiore e minore non sono belli a vedersi e ti fanno sprecare caratteri, puoi provare con il simbolo equivalente, le doppie virgolette; devi trovarle sulla tua tastiera, ti do alcune opzioni (aperte, chiuse), il ‘+’ non è da digitare.
    Alt Destro + z, Alt Destro + x
    oppure :
    Alt Destro + 1, Alt Destro + Shift +1
    Purtroppo non è uguale in tutte le tastiere, c’è anche il classico
    Alt + 174, Alt + 175
    digitando i numeri sul tastierino con numlock attivato, ma con me non ha mai funzionato.
    Anche non andare a capo coi dialoghi rende la lettura più difficoltosa e tra l’altro ti fa sprecare caratteri: un ‘a capo’ non conta come carattere, ma lo spazio sì!
    Prova un po’!

    Ciao, a presto

    • grazie per i consigli , un paio sono davvero utili , le virgolette per i dialoghi non mi piacciono gran che , non l’ho mai usate perchè non distaccano bene il parlato dal resto dle testo a mio avviso! però forse hai ragione ; mettendo i dialoghi staccati lasciando uno spazio , forse risulterebbero piu evidenti …non so proverò !! Grazie ancora …questa settimana sono un po incasinato ma presto tornerò a scrivere di Daisy . a presto e , se hai qualche altro appunto fammelo sapere ^^

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi