MONDUS OSCURUS

Dove eravamo rimasti?

AQUISHA tornerà indietro nel villaggio che aveva visitato o andrà avanti ancora addentrandosi in luoghi sconosciuti? AQUISHA andrà avanti e si incamminerà per altri luoghi sconosciuti (75%)

LA SECONDA FIAMMA

Le pietre scricchiolano. Il cuore delle foglie si fa più verde. Esce il cuore dall’alba. Esce dalle ossa della terra. Misera la sorte del mondo per chi non cammina sull’erba. Misero il cammino di quel cuore che non si degna della vita. Le pietre scricchiolano sotto i passi. MALINE ha preso un sentiero impervio come scorciatoia per arrivare al lago. Non è proprio la sua passione pescare carpe dorate nel lago ma non le è rimasto nulla nella dispensa e quindi deve provvedere a se stessa e al suo piccolo GOR, il suo smizul fedele.

Quando vede davanti a sè quella ragazza, sdraiata sull’erba, non sa se è addormentata o se è morta. MALINE si avvicina a lei e prova a dire qualcosa. ” Hey tu, svegliati! svegliati!” Ma la ragazza non si muove. Sembra svenuta. Ma per esser sicura che non sia morta accosta l’orecchio al suo petto, non senza imbarazzo, perchè la giovane è carina e le piace. Il cuore batte ancora. 7Si solleva un pò e inizia a darle dei buffetti sulla guancia.

“Dai, riprenditi. Forza sù. ” La ragazza inizia ad aprire piano piano gli occhi. I suoi occhi guardano. I suoi occhi scrutano la nebbia dell’anima. MALINE sente addosso a sè uno strano brivido di freddo. Ignote le cose che le pupille raccontano ad altre pupille. MALINE cerca di sorriderle. La ragazza fa un balzo indietro. 

“Tranquilla, sono un’amica. Non aver paura. Ma che ti è successo? ” 

“Forse mi sono addormentata, non so, non ricordo nulla.  Dove mi trovo?”

“Sei vicino al lago Crovenil. Ma da dove vieni? Hai camminato tanto vedo.”

“Sì, vengo da molto lontano. Tu chi sei? “

“Io sono MALINE, figlia di Houl e Tirtin. Questo è GOR.”

Solo ora AQUISHAsi era accorta di quello strano animaletto azzurro che stava ai piedi della ragazza. Inoltre lei era tutta vestita di bianco e sembrava un’apparizione. Il piccolo e strano animaletto squittì verso di lei.  AQUISHA si chiese cosa potesse fare una ragazza così giovane in quella parte sperduta di mondo. Come se MALINE avesse letto nei suoi pensieri subito le disse:

” Sto andando a pescare carpe dorate nel lago, vuoi venire con me? Avrai sicuramente fame no?”

“Io veramente….sì, è vero, ho fame. “

“Allora vieni con me. “

Così MALINE le fece strada e mentre camminavano verso il lago la guardava di nascosto. Quella ragazza era vestita molto bene. Meno male che l’aveva trovata lei perchè se fossero stati altri l’avrebbero derubata e chissà cos’altro potevano farle. Il solo pensiero le faceva venire una rabbia terribile.

“Ma tu vai in giro da sola? Come mai?”

“Io devo fare qualcosa di importante. Devo andare in un posto. Devo fare una cosa. “

“Sei molto riservata vedo. Non ti chiederò più nulla, non ti preoccupare. Però se devi andare in giro da sola porta con te almeno un coltello, un’arma. Se non ci fossi stata io magari avresti potuto esser derubata o violentata. Non hai paura?”

“Lo so, ma….nessuno può toccarmi. “

MALINE la guardò sgranando gli occhi. Poi si mise a ridere di cuore.

Nel frattempo arrivarono al lago e AQUISHA rimase incantata da quell’angolo di paradiso magico. Le acque erano di un verde meraviglioso e gli alberi di piume bianche che scendevano sull’acqua sembravano angeli fatati.

“Sei una ragazza ben strana tu. Ora però devo pensare al pranzo sennò finisce che cado pure io svenuta a terra. Ah ah ah.”

AQUISHA osservò con quale maestria la sua nuova amica lanciava l’esca muovendo la canna con una precisione millimetrica. Si vedeva che la ragazza conosceva quel posto come le sue tasche. Ma mentre la osservava all’improvviso sentì dentro di sè il peso della sua missione. 

Se solo fosse stata anche lei una semplice ragazza e avesse avuto la libertà di vivere così, libera e senza pensieri. Invece il suo compito la portava lontano dal suo regno e in avventure ancora sconosciute. Ma lei era una maga e non aveva paura. 

AQUISHA sceglierà di rimanere con MALINE E GOR oppure deciderà di andar via?

  • AQUISHA farà una magia di nascosto affinchè MALINE prenda più di un pesce. (33%)
    33
  • AQUISHA li lascerà senza dare alcuna spiegazione (0%)
    0
  • AQUISHA rimarrà con MALINE E GOR e accetterà anche di esser ospite a casa loro (67%)
    67

Voti totali: 3

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

9 Commenti

  1. Volevo anche scusarmi con coloro di cui non leggo spesso ciò che scrivono. Purtroppo la lettura sullo schermo non fa bene ai miei occhi ed è questo il solo ed unico motivo per cui non vengo a leggere molte delle vostre storie. Volevo scusarmi per questo e farvi capire che non è colpa mia se non sempre posso ricambiare la lettura. spero che siate comprensivi.

  2. Grazie di esser venuti a leggermi. I nomi di solito io li scrivo sempre in maiuscolo, sia qui che nelle mie opere in generale. Mi piace evidenziarli così si segue meglio forse, non so, è una cosa che mi viene naturale di solito. La loro casa….uhm,…ci sto pensando….

  3. Tra le tre ipotesi quella che si allontani e si incammini per luoghi sconosciuti mi sembra quella più fattibile. Anche perché l’unico motivo per il quale sembra allontanarsi dal primo villaggio è la sua insicurezza e sarebbe bello se ritentasse e si impegnasse per riuscire a integrarsi ma vediamo come prosegue la storia 😀
    Passa da me se ti va!

  4. Ciao a tutti, vi ringrazio per aver scelto di seguirmi e spero di portarvi dentro questo mondo fatato. Anche il fantasy non è il mio genere ma siccome mi piace molto sperimentare e mettermi sempre alla prova ho deciso di provarci. Sì, il titolo è scelto senza seguire le regole del latino ma ho appurato che non esiste ancora un’opera con questo titolo.Effettivamente i luoghi sconosciuti creano anche a me molta curiosità. Grazie a tutti 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi