RAPITO

Dove eravamo rimasti?

Dove sta l'inganno? Vi è sfuggito un dettaglio presente nei primi cinque episodi... (75%)

... un semplice dettaglio.

… squilla l’iphone. Squilla. È Elisa. Elisa è esattamente così. Imprevedibile. Non fai in tempo a leggere un suo sms che magari già sta provando a chiamarti. Sì, ti sta chiamando perché ha semplicemente voglia di ascoltare la tua voce o… perché deve dirti qualcosa di assolutamente insignificante, magari una sciocchezza, un’autentica sciocchezza, ma deve dirtela in quel momento preciso e non può aspettare, non può rimandare. Deve dirtela. È così, cazzo!  Un piccolo uragano che cresce, cresce fino a travolgerti completamente, con forza ed intensità sempre maggiori e tu… non puoi far altro che lasciarti travolgere. Mi piace il modo in cui mi travolge. Mi piace. E, poi, un dettaglio: la sua voce. La sua voce più l’ascolto e più la trovo sexy. Sì, sexy. Il tono ironico e divertito con cui mi prende puntualmente in giro. Sì, mi prende in giro. Non avrei mai pensato di trovare sexy una ragazza che mi prende in giro. E poi… parla, parla, parla, parla… non smette mai di parlare. Strano, ho sempre provato fastidio per le ragazze che parlano troppo, tanto. Invece lei… l’ascolto. Sì, mi impegno tanto ad ascoltarla, anzi mi piace proprio ascoltarla, mi diverte. Provo a seguire ogni sua parola con ostinazione, determinazione per non lasciarmi sfuggire i suoi pensieri. A volte mi perdo. Spesso mi perdo. Usa troppe parole. A volte si perde anche lei e dice: ̵ … ecco…

Sì, dice proprio “ecco”. Ripete “ecco” all’infinito quando si perde nei concetti che sta cercando di formulare usando troppe parole. Mi piace perdermi nei suoi pensieri, nei suoi concetti, nei suoi troppi “ecco”.

Ecco… come se volesse ripartire daccapo per rimodulare tutto in modo più semplice, più facile. “Ecco…”, di nuovo “ecco”. Sorrido. Sorride anche lei, mi fissa e smette di dire “ecco”. È il momento che preferisco. Mi sorride, colpevole e consapevole di aver usato troppe parole. Troppe. Poi, inizia a ridere e quando ride diventa tutta rossa e le vengono le fossette.

È bellissima quando ride. Ridiamo insieme per alcuni interminabili secondi. Poi, iniziamo a baciarci e non smettiamo più di farlo.

 

̵ È bellissimo! ̵ la sua voce straborda di entusiasmo.

̵ L’hai letto?

̵ Sì. Devo essere onesta, però, ad un certo punto ho smesso…

̵ Quando?

̵ Quando quell’idiota ha sparato quei tre colpi. Poi, mi sono seduta di nuovo e ho continuato a leggerlo fino alla fine. Fino all’ultima parola sono rimasta inchiodata allo schermo del pc perché volevo capire come andava a finire. Fino alla all’ultima parola.

̵ Il finale?

̵ Pazzesco. Giuro non pensavo che finisse così. Davvero incredibile, imprevedibile.

Solo i nomi. Potevi essere più creativo, Stefano ed Elisa come noi. Puoi anche confonderli i lettori, sì magari possono incautamente pensare che sia autobiografico.

̵ Ma ho lasciato quell’indizio inequivocabile nelle prime pagine, l’hai trovato?

̵ Quale indizio?

̵ No, non l’hai trovato?

̵ No.

̵ È un dettaglio. I dettagli sono importanti, amore…

̵ Mi stai prendendo in giro?

̵ Ti pare che sono il tipo che ti prende in giro?

̵ No. Le prime pagine hai detto?

̵ Sì, le primissime pagine.

̵ Allora devo rileggerlo…

̵ Se vuoi?

̵ Ok.

̵ A dopo.

 

Eppure non credevo di essere stato così bravo a nascondere quel dettaglio. Dettagli, sono quelli che fanno la differenza.

Categorie

Lascia un commento

22 Commenti

  1. Bello questo nuovo incipit! Ci sono tutte le premesse per un giallo niente male 😉 Ho votato per l’uomo con la pistola, forse un’idea classica, ma comunque allettante. Complimenti 🙂 Se ti va poi magari passa da me, così mi dai qualche dritta 😉

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi