Per quanto lontano abiti.

Dove eravamo rimasti?

Cosa succede? Alice lo invita ad entrare (100%)

Scoperte.

“Dovrei parlare più spesso con gli sconosciuti” disse Alice ridendo e lasciandosi riempire il bicchiere di vino.

“E’ molto più semplice, sbaglio?”

“No, affatto” e si tirò su con la schiena, erano ore che stavano parlando seduti sul parquet del salone, fuori era buio e dalle finestre arrivava un leggero cicalio che si inseriva perfettamente tra le note proveniente dallo stereo.

“Sai, io in realtà già ti ho visto” le parole le uscirono di bocca e se ne pentì subito dopo. Aveva decisamente bevuto troppo, tutta colpa di quella casa che nascondeva una cantina con le migliori bottiglie nel seminterrato. Giulio, così si era presentato, la guardò dritta negli occhi

“Lo so, mi ricordo di te. Metro, gonna lunga…sono un tipo che si guarda intorno, io” e le sorride da dietro il bicchiere.

Alice si sente in imbarazzo, smette di guardarlo e fa un altro piccolo sorso.

Giulio poggia il bicchiere, scivola sul pavimento e le va vicino. Le scosta una ciocca di capelli da davanti agli occhi.

“Certo che sei una tipa strana” le dice.

“Disse il ragazzo con i capelli azzurri” rispose con voce soffocata.

Giulio butta la testa indietro e ride “L’ho fatto per un servizio fotografico, fa parte del mio corso. Studio Belle Arti a Brera, ogni tanto dobbiamo fare certe cose”.

Alice annuisce, quella serata stava prendendo una piega anomala.

“E tu cosa fai nella grande Milano?” le chiede pericolosamente vicino alla sua bocca.

“Giurisprudenza” risponde e si allontana, le vicinanze la mettono in difficoltà “molto meno artistico”.

Suona un telefono dalla tasca dei jeans di Giulio. Lo tira fuori e guarda lo schermo.

“Devo andare” le dice. E si tira su in piedi. Alice lo imita.

“Ti cercano i tuoi?”

“No, ho un appuntamento telefonico” inizia a guardarsi le scarpe.

“Ah, la tua ragazza?” Alice si sente mortificata mentre lo chiede, ma cerca di sorridere e di sembrare naturale mentre lo fa.

“No” Giulio si avvia verso l’uscita, con le mani in tasca e un passo molleggiante.

Arrivato alla porta la apre e, prima di chiudersela dietro, con un sorriso tirato dice “Il mio ragazzo. Buonanotte Alice, a domani”.

A questo punto Alice e Giulio

  • Giulio si innamorerà comunque di Alice (0%)
    0
  • Alice ha già una cotta per Giulio e che lui sia gay non cambia le cose (80%)
    80
  • diventeranno amici (20%)
    20

Voti totali: 5

Vota la tua opzione preferita

Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

12 Commenti

  1. Mi piace come inizio, lascia molto spazio di immaginazione per le diverse pieghe che la storia potrebbe prendere… 🙂 comunque penso che Alice dovrebbe incontrare di nuovo il ragazzo dai capelli blu!!

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi