L’ultima estate

Dove eravamo rimasti?

ASF ASF (100%)

Ultima sortita

Sto ascoltando questa traccia http://www.youtube.com/watch?v=kWS4jWc79uI mentre scrivo.

E’ una traccia che si adatta perfettamente alla situazione, o almeno credo.  Finalmente archivio questa storia. Finalmente potrò vedere cosa c’è dall’altra parte del muro dei dieci capitoli. Eppure non sono sollevato: da un paio di mesi a questa parte sento come se il mio estro creativo sia morto. Non ho più voglia di scrivere, eppure quando devo farlo, vuoi per l’università o per “lavoro” lo faccio bene. Anzi, mi sento molto più sollevato nel scrivere rapporti, tesi e relazioni più che nella scrittura creativa. 

Questo per un certo verso mi consola, perché so che non ho perso l’abilità nel scrivere,ma da un lato mi spaventa: da quando sono diventato un grigio burocrate?

Fino a due anni fa la mia mente traboccava di idee. Decine di idee, magari nessuna delle quali sarebbe mai stata iniziata, ma le avevo! Oggi niente. Non trovo più alcuno stimolo nel scrivere, e non so neanche come fare. Mi chiedo: come hanno fatto i grandi scrittori del passato a scrivere ciò che hanno scritto? Golding, Verne, Orwell…come hanno fatto? Cosa li metteva davanti ad una scrivania, e li faceva continuare a scrivere? Cosa li rendeva sicuri che le pagine che scrivevano non erano troppo poche, e che insieme avrebbero dato un messaggio?

Io non lo so. Vorrei tanto scoprirlo però, perchè non mi piace l’idea di dover abbandonare per sempre la scrittura creativa. Io credo che la scrittura sia un modo unico per donare un messaggio a chi legge. Riprendendo la definizione di “capolavoro” che dava il mio professore di inglese, un capolavoro è qualcosa che trasmette un’emozione al lettore, è qualcosa che è considerato unico perchè trasmette qualcosa.

Non voglio dire che lo scopo della mia vita è diventare famoso o cavolate del genere, ma almeno, vorrei lasciare un qualcosa. Un messaggio, uno spunto alla riflessione, qualcosa, e la scrittura è il mio unico modo per farlo.

Finalmente, la FINE

Categorie

Lascia un commento

18 Commenti

  1. Mi pare di aver capito che chi ottiene più incipitpoint ha un discreto numero di follower e segue diversi racconti. Bisogna spenderci tempo e farsi degli amici.
    Ovvio che chi ha 1.000 contatti su facebook prende voti esterni e schizza in classifica. Punta sulla qualità, segui gli autori che ti piacciono e fregatene della classifica, tanto non ci guadagni niente.

    • Ci spero. Non voglio fare una polemica inutile, nè andare contro le condizioni d’uso del sito, ma era una cosa che tenevo dentro da troppo tempo. Cioè, alla fine poco importa che abbia perso l’occasione, pazienza, ce ne saranno altre, ma non mi sembra giusto che si debba pubblicare capitoli su capitoli andando ad intasare la barra dei nuovi capitoli e azzerando la visibilità di quelli già presenti. Se si potesse io chiuderei anche l’account, ma non so come si fa.

  2. La scelta è tanto difficile per i ragazzi quanto per noi lettori. Ho votato per andare dalla polizia, sperando di trovare un commissario (o chi per lui) piuttosto ragionevole. Bel capitolo, mi aspettavo che qualcosa andasse storto, ma l’addio del povero Antonio è stato un duro colpo. Ora sono curioso di sapere che cosa accadrà ai ragazzi…

  3. Alla fine ha vinto la mia opzione preferita, bene così 🙂 Questa volta vorrei, invece, che i ragazzi almeno provino a tirare Antonio fuori dalla vasca. Mi sembra naturale come azione, ma non è detto che il tentativo andrà a buon fine 😉

  4. Non me ne vogliano i ragazzi ma ho votato per qualcosa di brutto… Ma mi aspetto un evento orribile eh! Sarò macabro ma anche nella mia storia ho messo un tocco di malinconia, contrariamente all’idea dell’estate di divertimento e relax. Grande incipit!!

    • Tranquillo, neanche io voglio male ai ragazzi, ma il popolo è sovrano. Ti capisco quando parli di malinconia: anche io sono incasinato con gli esami universitari, e l’estate non è proprio il divertimento ed il relax che cercavo. Grazie dell’interessamento.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi