Emozioni estive

LA PARTENZA

Sara ragazza semplice, innamorata della vita, studia è prossima alla laurea in scienze sociali. Lei ed Alessandro sono insieme da due anni e sognano un futuro insieme.

E’ arrivata l’estate e Sara vuole staccare, un luogo dove rilassarsi e raccogliere energia, solo alla fattoria dei nonni può trovare tutto questo, dove ha trascorso sempre  le sue vacanze indimenticabili.

Purtroppo dopo la perdita della nonna Emily, nonno Giulio non era più lo stesso, ma non poteva abbandonare tutto quello che aveva costruito insieme con lei, così con lo stesso amore  ha ripreso in mano la guida della fattoria. Adesso vive con il suo ricordo, tutto è come voleva lei ed è questo che gli dà la forza di continuare.

“Adesso scrivo un SMS al nonno”  -NONNO CARO SONO SARA CI VEDIAMO SABATO, UN BACIO-

Nonno dopo un pò – FELICE TI ASPETTO, TI VOGLIO BENE-

“Stasera a cena con alessandro dirò che starò via una settimana, spero a lui non dispiaccia.”

Mentre tiro fuori la valigia, ecco che il ciondolo legato al manico con un peluche mi fa ritornare indietro di qualche anno e a Marco….

Con lui ho trascorso i momenti felici delle mie vacanze, ho saputo che si è sposato, sarà felice…

Mentre la mia mente era lontano, un SMS di alessandro mi riporta al presente. -AMORE PASSO ALLE 8 FATTI BELLA-

OK, vestito nero, acconciatura romantica, tacchi vertiginosi, poi mi viene in mente quello che indosserò alla fattoria:

Tuta, scarponcini, cappellino già assaporo il relax.

Serata stupenda, Alessandro ha degli impegni di lavoro nella settimana che sto via, è un pò dispiaciuto della mia partenza, ma in fondo è felice perché ne ho bisogno.

Sveglia alle 7, paglietta, pantaloncini, t-shirt, in partenza.

Durante il viaggio avviso il nonno della mia partenza, lui mi rassicura.

Radio sintonizzata su musica italiana, vento tra i capelli, previsioni bollenti, io amo il sole e il suo calore.

Incomincio a vedere le lunghe distese di campi, zeppi di colori, sfumature che vanno dal verde al giallo dorato, dal rosso all’arancione e altri colori indefiniti, come se il vento fosse il pennello di un pittore, che sfuma i suoi colori, accarezzando i suoi capolavori.

Ogni genere di fiore, anche il più piccolo sembra che osservino il mio passaggio e mi regalano il loro benvenuto.

E poi che odori, solleticano il profondo dell’anima, risvegliano sentimenti assopiti, che mi regalano esplosioni di felicità.

Ecco, scorgo la fattoria,si riconosce dal grande albero che la protegge e che era colui che ascoltava tutti i miei pensieri e mi rispondeva accarezzando con le sue foglie il vento. Ricordi piccoli uccellini che trovavano ristoro sui suoi rami che felici mi cantavano delle melodie uniche.

Vedo le lunghe staccionate e i miei cavalli adorati, Pedro e Gemma, compagni di lunghe passeggiate con Marco.

Ecco li vedo che scalpitano liberi e felici.

“Nonno sono qui”-urlo dal finestrino della mia auto, proprio a pochi metri si vede la fattoria di Marco.

Un occhiata veloce, forse sente il rumore del mio clacson, sono curiosa di vedere come è diventato e se mi riconosce ancora. 

Forse sono passati otto anni, sarà felice.

(Solo curiosità femminile)

Corro ad abbracciare il nonno, lui ” la tua stanza è pronta, come stai, sei bella come tua nonna”.

Mi avvicino a Gemma, l’accarezzo lei mi striscia il suo pelo sulla mano, mi riconosce.

Monto sù, sciolgo i miei capelli e mi abbandono in una corsa senza fine, tutti i miei pensieri vanno via con il vento.

Stanca, torniamo alla fattoria, cena preparata dal nonno, gusto senza precedenti.

“Nonno,Marco come sta” non posso fare a meno di chiedere.

“E’ sposato, viene da me per ripararmi i motori, sembra sereno”

Vado a letto, forse speravo dicesse qualcos’altro, ma non importa.

Mando un messaggio ad Alessandro, un bacio e mi tuffo nel mio letto che profuma di grano ed erba fresca, oh che sensazioni.

Domani spero sia una giornata piena di sorprese…

 

Domani spero sia una giornata piena di sorprese...

  • Sara riparte in città (33%)
    33
  • Incontra Marco (67%)
    67
  • Arriva Alessandro dalla città (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

79 Commenti

  1. Finalmente sono riuscita a leggere il tuo bel racconto 🙂 Ora sarò sincera e spero apprezzerai:
    la trama è bellissima, mi è piaciuto l’intreccio e come hai collegato tutti gli avvenimenti e le scelte da fare. Voglio solo dirti che dovresti curare maggiormente la punteggiatura e fare più attenzione all’uso dei sinonimi per evitare inutili ripetizioni che abbruttiscono i periodi. Questo racconto non lo merita perché è davvero bello. Mi sembra che tu abbia scritto buttando giù tutto (giustissimo!) senza però effettuare alcuna correzione…mentre, dando una successiva lettura calma e distaccata, avresti migliorato notevolmente una storia che è comunque ottima 🙂 brava, spero di leggere presto qualcosa di nuovo.

  2. Sono arrivata, tardissimo, ma te lo avevo promesso 🙂
    Questa storia è molto dolce, molto bella… poetica forse? Sicuramente questo genere ti calza a pennello!
    Spero scriverai ancora qualcosa, ti leggerei volentieri, e spero di non perderti nemmeno come mia lettrice… anche se magari il nuovo genere che ho scelto ti sarà meno congeniale!

    • Sono veramente lusingata,è la mia prima esperienza.queste parole mi danno una speranza in più per continuare.Questo concorso ha dato vita ad un mio sogno,ma quando mi sono confrontata con molti di voi esperti e bravissimi,sono venuta fuori sconfitta.Ti ringrazio e verrò a leggere sicuramente le tue storie.

  3. Ciao cenerentola, come promesso sono passato a leggere la tua storia.
    La trovo davvero molto dolce, e scritta anche abbastanza bene. Ti si perdona a mani basse qualche piccolissima imprecisione qui e li, ma niente di grave.
    Ok, io sono uno sincero quindi te lo devo dire, ho letto gli otto capitoli di fila e devo confessarti che a metà dell’ottavo stavo vomitando arcobaleni!! 😀 Una vera indigestione di dolcezza!
    Scherzi a parte, intendo dire che la tua storia sta stretta in 50000 caratteri, dando (non per colpa tua ovviamente) la sensazione che sia tutto troppo rapido e compresso.
    Io ti consiglierei di finirlo, e poi magari pensare di estenderlo un poco, in modo da dare il giusto spazio ai sentimenti di distendersi. Es Alessandro era innamorato di Sara, come fa a dimenticarsi in così poco tempo della loro storia solo perché la sua ex ritrova la memoria? Ci sta una cosa del genere, ma credo che sia un processo più lento, che merita il giusto approfondimento.
    Spero di esserti stato utile.
    Aspetto i prossimi capitoli.
    Buona scrittura

    Giò

    ps Ho votato perché litighino… mettiamo un po’ di pepe in questa storia zuccherosa! 😉

    • Hai perfettamente ragione e ti ringrazio.È la prima esperienza per me, mi sono fatta prendere da un eccessivo entusiasmo perché mi sentivo limitata anche ai caratteri da seguire.Per quanto riguarda la trama Alessandro aveva questo sentimento per Giulia ormai sopito ma sempre vivo nel suo cuore.Sara è riuscita a colmare questo vuoto,ma sempre maniera limitata.Comunque sia ho tanto amore da raccontare che ho esagerato,comunque grazie per i consigli.

  4. Davvero una bellissima storia.Ho votato per la felicità delle due coppie perchè anche se inizialmente entrambe le coppie pensavano che la persona con cui stavano era quella giusta,il vero amore ha messo in ordine tutto. Complimenti davvero una stroria coinvolgente e fino alla fine piena di emozioni.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi