Dagli abissi al futuro

Dove eravamo rimasti?

Cosa ha fatto scattare l' allarme nello studio privato di Rur Dùum? L' imminente schiusa dell' uovo nel laboratorio (36%)

Dalla SuperficieBIIP. Rur Dùum rimase per qualche istante attonito. Aveva appena ultimato il suo rapporto ed era ormai convinto che l’unica novità in cui sperare sarebbe stata la schiusa dell’ uovo. Il soggetto M sarebbe divenuto un giorno un Essere incredibile, capace di cose mai immaginate prima. Sarebbe stato suo compito educarlo ed indirizzarne le capacità al servizio dell’ Unico Spirito, per la restaurazione della potenza di Atlantis. Come un padre lo avrebbe accompagnato negli ultimi anni del suo sviluppo: la schiusa era stata infatti magistralmente pilotata e ritardata fino ad una età paragonabile alla pubertà Umana. Una moltitudine di nozioni ed informazioni si stava riversando nel cervello di M da anni tramite sofisticati microelettrodi che penetravano all’interno di quell’ involucro Terrestre fin dentro il suo cranio. Rur Dùum, grazie al suo genio ed alle capacità di M, avrebbe un giorno risollevato le sorti della razza Umana. Questi pensieri durarono il breve attimo tra un segnale acustico e l’altro. BIIP. Con la mano tremolante in un misto di ansia, gioia ed eccitazione attivò l’ insperata comunicazione.“Qui Rur Dùum, Spirito Superiore dalla Base di ricerca Esperide, non ricevo contatto video. Con chi sto parlando?cosa sta succedendo lassù !?! ” Per qualche istante si sentirono come dei gemiti..poi forti brusii di disturbo, infine silenzio. Passarono dieci, trenta, sessanta secondi. La comunicazione era ancora aperta ed ora perfettamente funzionante. Il segnale video nuovamente attivo mostrava solo buio. Rur Dùum sentì i battiti del suo cuore accelerare rapidamente e martellargli le orecchie sempre più intensamente, come se l’intera Base fosse scossa dalle sue pulsazioni.“Tutto questo non è normale”pensò. Gocce di sudore freddo cominciarono ad imperlargli la fonte. “Qualcuno mi riceve? Per l’ Unico Spirito, che accidenti state combinando!! Chi c’è lassù!!?”. Il tono freddo ed autoritario nella voce dello Spirito Superiore si era ora mutato in una voce strozzata e stridula che egli stesso faticò a riconoscere. Tutto rimase buio e silenzioso per un altro minuto che passò lento come una vita. Rur Dùum rimase paralizzato al suo scrittoio a fissare lo schermo nero. Improvvisamente dovette coprirsi gli occhi con le mani poiché lo schermo divenne bianco e luminoso. Quando le pupille si adattarono a quella luce il terrore lo avvolse. In questa stagione l’approdo per i batiscafi in Superficie era solito verdeggiare. Ora un deserto bianco avvolgeva tutto. Neve. Neve ovunque. Al centro dello schermo riverso a terra un corpo giaceva in una chiazza rossa. Spruzzi di sangue tutto intorno e sempre quel dannatissimo silenzio..“Ssalve Umano” Rur Dùum trattenne il respiro: due sole parole sibilate e l’ Uomo negli abissi realizzò che la Superficie ormai era perduta così come tutti gli Spiriti suoi sottoposti. Non riuscì a proferir verbo. Ora il comunicatore inquadrava la minacciosa figura di un Terrestre. Questi era il primo guerriero Terrestre che Rur Dùum vedeva dal vivo, fatta eccezione per quei superficiali filmati che gli istruttori Umani facevano visionare ai giovani durante il periodo dell’ Apprendimento. Fissarne uno vivo negli occhi fu un’ esperienza a dir poco agghiacciante. Spessa pelle verdognola e coriacea, alto quasi due metri ma non in postura del tutto eretta, struttura muscolare molto ben sviluppata ed al posto delle mani veri e propri artigli capaci di sventrare un Uomo come fosse burro. Il cranio allungato, i piccoli occhi gialli e la fila di denti aguzzi non lasciavano dubbi riguardo l’ origine rettiliana del Terrestre. Creatura spietata a sangue freddo in grado di resistere a grossi sbalzi termici senza bisogno di particolari protezioni. “Finalmente ti abbiamo trovato piccolo essere. I tuoi ssimili hanno ssofferto molto ma nessuno voleva tradire il ssuo Sspirito Ssuperiore…fino ad oggi. Ti cerchiamo da tempo. Ora ssei solo e pressto ssarai morto”. A quelle parole Rur Dùum balzò in piedi e reagì.

Come reagirà Rur Dùum alla comunicazione del Terrestre? Cosa ha in mente di fare?

  • Lascia la comunicazione aperta, sigilla ogni ingresso ad Esperide ed accelera la schiusa dell' uovo (90%)
    90
  • Spegne la comunicazione e si prepara ad una spedizione punitiva in Superficie armato di tutto punto (0%)
    0
  • Si scatena in uno sproloquio contro il Terrestre e lo minaccia di terribili e spaventose ritorsioni e poi chiude la comunicazione (10%)
    10
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

155 Commenti

  1. Missione!!!!!
    E in più mi aspetto di saperne di più sul passato di Khal che un tempo fu uno Strom… chissà…
    Per il resto ottimo il ritmo narrativo e bellissima descrizione di atmosfera e ambientazione, in trepidante attesa per il capitolo nove 😃

  2. Buone le descrizioni che lasciano immaginare l’ambientazione con una certa precisione, nonostante lo spazio fisico per scrivere sia molto ridotto.
    La trama si è infittita e tiene vivo l’interesse sul destino dei personaggi già in scena e di quelli appena arrivati, che sono quelli dai quali secondo me dovresti ripartire:)
    quindi ho votato per il ghigno
    Belaaa lì

  3. e questi soggetti portatori di morte chi sono?! devono essere dei super perspnaggi! voto ghigno tutta la vita, moork e rur duum penso ci metteranno un po’a ripigliarsi. complimenti casotto, ottima efficacia narrativa fantascientifica

  4. ..con lo Spirito Superiore in fin di vita con dello strano liquido nero che gli viene iniettato nelle vene e Moork stramazzato al suolo,personalmente penso che il ghigno possa ancora aspettare..
    ..a me piacerebbe capire cosa sta per succedere a Rur Dùum..
    ..la trama si sta facendo veramente intrigante ed avvincente..ottima capacità descrittiva ed evocativa..bravo!!

    • Senza pudore giulifragola!
      Grazie del tuo sincero suggerimento x rendere piu piccante questa storia…purtroppo al momento l unica presenza “femminile” e` un intelligenza artificiale..ma chissà cosa può partorire la fantasia..del cybersex ci potrebbe anche stare..già già;-)

  5. Concordo con Lucarossi: le descrizioni hi-tech e l’ambientazione sono davvero impeccabili e ci si cala facilmente nell’ambient.
    E’ coinvolgente anche tutto il velo di mistero che c’è sulla civiltà, e chissà che cavolo è successo…barvo, procede bene…

    Io sono per la rabbia di Moork (almeno rabbia iniziale)

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi