Mutati Maggiori – La Fine delle Famiglie

La situazione odierna

Sono passati alcuni mesi dagli ultimi eventi accaduti, alla Stazione Orbitante Nebula i Mutati ritrovati nei laboratori delle tre famiglie sono stati sottoposti ad intense cure.

Alla donna-tigre che era stata soggetto dell’esperimento Odysseus, le è stato dato il nome Hifi; è ancora sotto cura ed osservazione. Nel suo percorso di ripresa, la sta accompagnando Ray, un “cucciolo” Mutato Maggiore Procione unico della sua specie; lui la sta aiutando in tutto quello che può fare: aiutarla nei movimenti, nello studio, ma soprattutto in quella che lui chiama “cura delle coccole” che, a suo dire, aiuta molto la sua anima provata.

Hifi indossa un top a canottiera ed un paio di short. Nessun altro abito; dice che le sono scomodi. Quando può permetterselo, va pure in giro nuda. Ray, come tutti i Mutati Maggiori Cuccioli, non indossa alcun abito.

Adesso Hifi sta tenendo in braccio Ray. Anche se sembra che sia lei a coccolare il bambino, in realtà è il contrario: Ray l’accarezza, l’abbraccia, le parla dolcemente… ed Hifi si commuove tutte le volte.

«Va meglio?» le chiede Ray dopo un bel po’ di tempo

«Sì… io… ti voglio bene!» e lo stringe forte a sé

Ray sorride e ricambia.

«Forza – dice dopo un attimo – Vediamo come vanno i tuoi movimenti»

Scende e si dirige in un luogo pieno di nastri a diverse altezze. Lo supera a fa cenno ad Hifi di raggiungerlo. Hifi si muove tra i nastri piegando il suo corpo in diverse posizioni, scavalcando i nastri, passandoci sotto ed in altro modo evitandoli. Con grazie felina, è proprio il caso di dirlo, riesce a superare il percorso. Ray applaude.

«Visto che ce l’hai fatta?» dice tutto contento andando ad abbracciarla

«Sì… grazie» risponde lei ricambiando

Ray sta per dire qualcos’altro, quando bussano alla porta. Entra una ragazzina. È Vale, la Mutata di classe Protector che Ray ha salvato dal luogo degli esperimenti.

«’ao Rrrrrrray» pronuncia con qualche difficoltà.

«Vale! Riesci di nuovo a parlare!» esclamano sia Hifi che Ray

Vale annuisce e consegna loro un foglietto. Ray legge.

«Dicono che sono riusciti a ricostruire le tue corde vocali, ma adesso devi esercitarti a parlare. Che dici?» conclude voltandosi verso Hifi.

La donna-tigre annuisce. Poco dopo si trovano tutti seduti intorno ad un tavolino.

«Allora – dice Ray – ripeti con me: ci»

«Fi»

***

Intanto al Centro Raccolta Mutati Abbandonati, Mila sta comunicando con Annah sulle ultime novità. Annah l’ha messa al corrente sui progressi dei vari Mutati che hanno salvato.

«…alcuni di loro potremmo mandarteli in settimana, se non hai problemi» conclude.

«Tranquilla: c’è sempre spazio per chi ha bisogno di aiuto. Mi sto organizzando per un’altra sessione di adozioni. Qui va tutto bene. Asso sembra che si sia ben integrato, dopo la brutta vicenda che lo ha coinvolto. Continua a chiamare Ari “Orsetto”, con grande disappunto di Tila, ma per il resto va tutto bene»

«Continua a considerare i Mutati Maggiori dei Peluche?»

«Eccome! Però sono viventi e quindi bisogna volergli bene. Sta diventando il suo motto. A proposito di Mutati Maggiori: ti ricordi quel “trattato” che ci ha consegnato Asso? Beh, lo abbamo quasi tutto decodificato. E ci sono cose interessanti: ad esempio, sapevi che sono stati i primi ad organizzarsi durante i conflitti come una sorta di forza… polizia, soccorso, un po’ tutto? Sembra che qualcosa nei loro genomi li abbia spinti in questa direzione… e dire che sono stati creati come cavie prima e macchine da guerra dopo. Ci manca solo una piccola parte. Credo che riguardi il motivo per cui il progetto sia stato abbandonato secoli addietro. Ho contattato Regina, la Mutata Leader, per discuisire delle scoperte con lei. Sei invitata, se sei interessata»

«Eccome! Ma credo che lo siano anche parecchi Mutati Maggiori… a proposito: si sa niente delle tre Famiglie?»

«Non si sono più fatte vive da allora. Però qualcosa sotto banco si muove. Come sai sono arrivate ai ferri corti e la gente sembra sapere qualcosa: hanno iniziato ad abbandonare tutti i Mutati che avevano acquistato dalle famiglie. Alcune si stanno preparando a lasciare le loro case. Gli Squadroni sono aumentati… c’è gran fermento, anche se per ora non è successo niente. A parte l’enorme mole di lavoro che si sta accumulando. Ogni giorno porto tra i 10 ed i 20 nuovi Mutati abbandonati da quegli incompetenti. Se continua così dovrò ingigantire l’isola – ride – In settimana dovrei mandarti alcuni per dei controlli medici»

«Sei sicura di riuscire a gestire la situazione? Insomma…»

«Non ti preoccupare: me la caverò benissimo. Ora ti devo salutare: ho altri Mutati da accogliere»

Spegne il monitor. Il volto sorridente si spegne. Poggia i gomiti sul tavolo e si tiene la testa con le mani.

«Dovrò decidermi a far qualcosa: rischio di avere mezzo pianeta da gestire, se continua questo tasso di abbandono… ma perché gli umani di Altair IV sono così stupidi?»

«Mila? Ci sarebbe altri 10 Mutati che avrebbero bisogno della tua assistenza»

«Quanti bimbi?»

«Otto»

«Arrivo, Vivian. Prepara il tutto» si alza.

Come vogliamo procedere?

  • Scateniamo il Caos: diamo inizio agli eventi! (33%)
    33
  • Vediamo le 3 famiglie: cosa si stanno preparando a fare? (50%)
    50
  • Allarghiamo l'orizzonte: assistiamo all'incontro con Regina (17%)
    17
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

124 Commenti

  1. Innanzitutto complimenti per la copertina, anche se in ritardo. 🙂
    Questi due ultimi episodi sono stati molti densi dal punto di vista delle informazioni. Non mi resta che iniziare a leggere la seconda parte per scoprire che cosa accadrà ai Mutati. Anzi, a questo punto a tutti i personaggi coinvolti nella storia. 🙂

  2. Rieccomi, Red. Ho votato che siamo sull’orlo di una guerra civile, perché non sono molto ottimista sulle capacità di “solidarietà” umana e perché credo che la popolazione sia sì divisa, ma in modo molto asimmetrico tra chi con la guerra guadagna molto (pochissimi) e chi rischia di perdere tutto (tutti gli altri).
    Una vera saga, piena di azione e fantasia, ribaltamenti di fronte, incidenti, cattivi che non lo sono poi tanto e bambini perfidi. Non ho capito chi è la Mutata che viene uccisa (si fa per dire, visto che poi si vendica), all’inizio pensavo che fosse la vera Regina e che al suo posto ci fosse qualcuno che la impersonava. Strano che nella registrazione della caduta chiamino il militare “pentito” con nome e cognome 😀 ma forse c’è un motivo che ancora non hai mostrato.
    Ciao, ti auguro un mucchio di ottimi giorni e un grande decimo capitolo 😀

      • Capitolo sei:
        —-
        «Taci, sottospecie di essere sintetico!» ringhia una di quelle persone.
        «Avete razziato il Cargo, rapito me, fatto del male ai suoi occupanti; avete attaccato gli umani facendo ricadere la colpa sui Mutati Maggiori, avete confiscato, rubato, ucciso… per cosa? Razziatori è il vostro nome perché è quello che siete… e Regina vi sta a cuore?»
        «Non puoi capire»
        «Oh, sì che capisco. Quello che mi chiedo è come dei P…»
        BLAM!
        «Non puoi ucciderla in quel modo» fa notare serafico una delle persone.

        Non ho capito nulla?

        • Pensavo si capisse, evitentemente mi sono sbagliato: la scena è nella grotta dove vi sono delle persone (poi si scopriranno Mutati Potenziati di 1° Generazione) che stanno facendo i razziatori. La persona che parla è Mila o Vivian, rapita (non sappiamo ancora il perché) da questi tizi. “Sottospecie di essere sintetico” si riferisce al fatto che è una Tecnodroide: in parte creatura biologica, in parte Metallo Vivente, in parte Nanoide. Difatti non può essere uccisa semplicemente sparandole perché i Nanoidi riparano quasi ogni danno.
          Regina è nominata perché i Mutati Potenziati, al pari di tutti i Mutati, hanno una sorta di rispetto reverenziale per Regina, Mutata Leader.

          Più chiaro?

          Ciao 🙂

  3. Ho letto più volte le opzioni, ma devo dire che non ho trovato grandi differenze… Alla fine ho scelto “Altair IV è sull’orlo di una guerra civile. Arginare la rabbia sarà difficile. Ma qualcosa tra i Mutati si muove…”. Suppongo tu abbia già deciso il finale. Non vedo l’ora! E poi ci sarà un’altra parte… 😀
    Da una parte mi aspettavo che Stars avesse in progetto una cosa simile, ma non così d’improvviso… Mi ha proprio sorpreso. Le tre famiglie, più le conosco più mi fanno venire i brividi!
    Questi sì che sono discorsi combattivi! Adesso ho anche più chiara la “divisione” dei Mutati in tutte le “categorie”. Ognuno ha il suo compito, ognuno sa cosa deve fare… E possiamo addirittura aspettarci una scissione interna. Wow, ne hai da scrivere per la seconda parte…
    Domanda: ho perso un po’ il filo in questa frase: “I Potenziati di 2° generazioni, al pari di noi Mutati Maggiori, saremo dove c’è bisogno.” Insomma, Ari chi è? Mutato Potenziato o Mutato Maggiore? Temo di far un bel po’ di confusione…
    Comunque, buone vacanze! Ti aspetto alla fine di agosto (dove sarò io in vacanza, ma vabbè… allora agli inizi di settembre)! Prima però, chiariscimi cosa intendi con quell'”(anche se…)”.
    Questa storia è ben scritta, ben pensata, intrigante, articolata, piena di tensione. Mi appassiona moltissimo!
    Ciao! 🙂

    • Ciao! Non so se e quando leggerai la mia risposta, ma ora ti spiego tutto ^_^

      Ari è un Mutato Maggiore Orsetto, infatti Asso continua a chiamarlo “Orsetto”. Egli era stato “regalato” ad Asso dalla Famiglia Dorf affinché lui imparasse a “romperlo”. Lui invece si è affezionato al suo “Orsetto” a tal punto che ha fatto di tutto per aiutarlo e si è messo contro la sua famiglia fin quando non si è distaccato del tutto da loro (hanno tentato di ucciderlo) e quindi ora vive insieme ai Mutati. Per la cronaca, Asso viene chiamato Piccolino da suo zio Stars e si è affezionato a lui per cui ne vuole preservare il cadavere, a differenza dei suoi genitori che vorrebberlo darlo in pasto ai cani…
      Tila è invece la Potenziata di 2° generazione che ha dato il nome Ari ad “Orsetto” e si lamenta ogni volta che Asso lo chiama “Orsetto”, cioè tutte le volte, ma a parte questo sono amici. I Mutati Potenziati di 2° generazione assomigliano ad esseri umani, ma sono molto più forti, veloci, intelligenti, tutto rispetto agli standard umani. Sono a “lento sviluppo”: ogni 3 anni per loro ne passa 1. Sono mal visti dai Potenziati di 1° generazione (“veloce sviluppo”: a 10 anni loro sono adulti) che li abbandonano pochi giorni dopo la loro nascita.
      Asso, come ho già detto, è uno dei due figli della famiglia Dorf che ha mandato a quel paese la sua famiglia per proteggere i Mutati, in particolare quelli Maggiori (che lui chiama Peluche) ed ancora più in particolare il suo “Orsetto”. Nella storia precedente si è scoperto che egli era nato morto e Vivian lo ha fatto “tornare alla vita” mettendogli diversi organi di Mutati al suo interno, dando vita, indirettamente, al Progetto Laguna Blu.
      Se c’è qualcosa di ancora poco chiaro, fammi sapere ^_^

      Per quanto riguarda gli “anche se…”: il finale è, in parte, già predisposto, ma devo preparare la seconda parte; di conseguenza parte del finale cambia in base alla situazione che dovrò creare in vista della seconda parte. Se vince il rischio di guerra civile, sarà più difficile per i nostri protagonisti riuscire a mettere pace; se vince il mettere da parte i rancori, per i nostri protagonisti sarà facile mettere pace; se vince l’ago della bilancia… beh, dovranno fare l’ago della bilancia e sperare di portare il tutto verso la pace 😉
      A seconda, quindi, dell’opzione che vince, indirittamente avrà influenza anche sul finale 😉

      Sono contento che riesco a tenerti incollata alla Storia e spero di farti piacere il finale e rivederti nella seconda parte 🙂

      Ciao 🙂

  4. La popolazione è fortemente divisa tra chi non ne può più e chi non ne ha abbastanza.
    Noto con piacere che la psicopatia degli Stars ormai è arrivata a livelli politici estremi.
    Bene.
    Buone vacanze Red,
    Ci si ribecca a settembre.

  5. Eccoci nel nono capitolo che è quello più temuto da un autore, perché ormai il racconto si avvia verso il termine e ci sono solo cinquemila caratteri per chiudere una storia durata mesi. Mi è piaciuta soprattutto la seconda parte, che per certi versi ho trovato anche divertente (i bambini come giocattoli che vengono spupazzati). Attenzione però alle “d” eufoniche. Esempio: “ed il progetto”. Vale la regola che la “d” va solo quando le vocali sono identiche es (ed era). Altra espressione da correggere: “sta venendo tenuta”.
    Ti ho fatto qualche critica perché il testo è ben scritto, pieno di riferimenti tecnici, personaggi, azione. Un racconto da manuale anche per chi come me non legge notoriamente fantascienza. Ho votato affinché i mutanti siano l’ago della bilancia, mi sembra giusto dargli un ruolo decisivo. Prenditi tutto il tempo che vuoi per il finale, tanto mi arriva la notifica nelle email. Complimenti per il racconto, la trama ricca di avvenimenti e l’idea di fondo che si è rivelata originale e vincente. A presto.

  6. Ho votato rabbia umana. Parliamo di Mutati, Tecnodroidi, Robot… Un’emozione umana ci sta!
    La Coscienza Collettiva è un’idea geniale! Inoltre, mi è piaciuta molto la scena: “Peluche!” “No!” “Ti voglio bene!” “Ok!” è un bellissimo messaggio.
    Il bambino dei Dorf fa paura, più del signorino Lars… lui almeno sembra tenere alla mamma, il bambino invece tiene più alla valigetta che aii genitori! Non avevo capito subito che fosse lui il capo dei robot, poi il commento sui giocattoli me lo ha fatto capire.
    Viva Mila! Ammetto che non mi aspettavo quasi più di rivederla “viva”… O almeno: è lei, giusto?
    Quindi le due Tecnodroidi sono staccate dalla rete tecnodroide per via di una caverna? Per il fatto che è molto profonda o c’è una qualche protezione che impediva di collegarsi?
    La tensione continua ad aumentare… Non vedo l’ora di leggere il finale! 🙂
    A risentirci!

    • Come ho detto più sotto, l’identità delle due Tecnodroidi è “il segreto di pulcinella”: sono ovviamente Mila e Vivian. Il motivo per cui sono scollegate dalla rete Tecnodroide verrà spiegato in un prossimo capitolo (spero il prossimo, ma me lo diranno i caratteri 😉 ).

      Il bambino dei Dorf ha “semplicemente” imparato dai genitori 😉

      “La Coscienza Collettiva è un’idea geniale! Inoltre, mi è piaciuta molto la scena: “Peluche!” “No!” “Ti voglio bene!” “Ok!” è un bellissimo messaggio.”
      Ultra Grazie ^_^

      Ciao 🙂

  7. Come resistere all’orsetto ^-^.
    Inquietante il bambino a Dorfl O_O
    Ammiro molto il tuo modo di descrivere questi mondi diversi. So bene quanto sia difficile descrivere una grande quantità di personaggi come nel tuo racconto. Nel tuo caso poi c’è anche una diversità di territori quindi più complicato ancora, complimenti 🙂

    Io voto per un golpe! 😉

  8. Dorf.
    Fin qui mi è piaciuto tutto… a volte hai perso per strada qualche tempo verbale e la struttura sintattica ne ha risentito costringendomi a rileggere, ma riguardo l’impianto narrativo devo dire che c’è invenzione. Mi piace molto leggere chi ha inventiva da vendere.
    seguo e tutte quelle cose lì
    ciao Red!!!!

  9. Mi sono persa un capitolo… 🙁
    Ho capito casualmente che per ricevere aggiornamenti sulle pubblicazioni devo cliccare per la notifica sulla storia e mentre la notifica sull’autore credo sia decorativa… boh.

    Scusa Red… d’ora in avanti mi dovrebbe atrivare la notifica via mail. Per me è arrivato il momento capire cosa è successo ad Ari e gli altri 🙂

  10. Per chiarezza: l’impulso omega è una radiazione che annienta ogni macchina. I Tecnodroidi ne sono immuni, anche se causa loro dolore. Non si era a conoscenza di macchine resistenti all’impulso omega. Quei robot, lo Squadrone della Morte, invece lo sono e hanno solo finto, per far avvicinare i Lars ed ucciderli. La voce del bimbo è quella del figlio dei Dorf che si diverte un mondo a fare a pezzi le persone…

    Se avete altri dubbi, chiedete ^_^

    Ciao 🙂

  11. All’inizio avevo pensato alla FASE 1, ma poi ho deciso che secondo me dovremmo vedere di nuovo le famiglie, visto che le abbiamo perse di vista da un po’ di tempo…
    Mizzy è simpaticissima 😉
    Siamo tutti con i nervi tesi a fior di pelle… Quando capiranno gli umani che i Mutati sono pacifici?? E non potrebbero fare una specie di inchiesta di polizia o simile per vedere chi è stato a fare l’attacco… o chi avrebbe potuto farlo?
    Secondo me, Ari, Asso e Tila sono finiti in una specie di campo di ribelli, o comunque persone contro le tre famiglie. Non vedo l’ora di saperne di più. E, soprattutto, non vedo l’ora di conoscere (meglio) Regina!
    A risentirci! 🙂

  12. Ho l’impressione che la maggioranza dei miei lettori sia andata in vacanza…

    Ho dovuto tagliare parti del discorso, ma spero si capisca uguale. Le donne sono armate rispettivamente di mitra laser, fucile laser, pistola laser ed una specie di cannone laser portatile (il nome sarebbe CannonePistola, ma non credo vi dica molto). Ilisia ha anche lei una pistola, vecchio stile, fatta apposta per fare rumore.

    Qualsiasi chiarimento, sono qui ^_^

    Ciao 🙂

  13. ” Passa del tempo. Improvvisamente Mila alza la testa.
    «Stiamo scendendo troppo velocemente» dichiara.
    Nel cargo piomba il buio, seguono diversi lampi, urla, un fischio e… BOOM! ”
    Mi hai completamente spiazzato… Un semplice rapimento non bastava??
    No, non avevo visto che la tua storia stava andando avanti… Avrei dovuto controllare prima, visto che è già accaduto.
    Comunque: ho votato per la scoperta di Hifi, Ray e Vale. Bravissimi per il coraggio di voler scoprire cosa è successo ai loro amici a tutti i costi! 🙂
    Scopriremo che fine hanno fatto i mutati… Ma: Mila e Vivian? Se sono scomparse dalla rete, può essere sono semplicemente… In una zona con poco campo? O devono essere distrutte/morte a tutti i costi? Io ovviamente tifo per la prima ipotesi…
    A quanto pare vedremo Regina nel prossimo episodio. Speriamo che lei riesca a organizzare qualcosa per difendere i mutati (a quanto pare, gli esami genetici che provano la loro bontà non bastano…)!
    Comunque: bellissimi capitoli, letti tutti col fiato sospeso! 😀
    A risentirci!

    • No, non bastava perché le Famiglie vogliono morta Mila 😉 Ma… beh, ci saranno delle sorprese! Per ora posso dirti che secondo la conoscenza degli umani, per essere estromesso dalla rete Tecnodroide, senza morire, deve succedere qualcosa di epocale (come nella prima storia, Zone Extramondo, dove la realtà veniva cambiata). In realtà ci sono altri motivi per cui questo può accadere e… no, Mila non comparirà nel prossimo episodio e nessuno sa che fine avrà fatto (per ora, almeno).
      Spero che i caratteri mi bastino per descrivere tutto quello che avverrà 😉

      Ciao 🙂

  14. Rieccomi, Red. Ho votato Lars, mi piace l’ambientazione nella stazione orbitale.
    Comincia la battaglia senza esclusione di colpi 😀
    Vediamo in quanti arriveranno vivi al decimo 😀
    Be’ i cucciolotti li vorrei tutti 🙂
    Ciao, buona notte e ottimi giorni!

  15. Ri-Rieccomi, Red. Ho votato per il Caos, mi piace quando l’azione parte immediatamente 😀
    Riprendi da dove ci avevi lasciato. I simpatici personaggi sono ancora lì, teneri e rassicuranti come al solito 😀
    Vediamo se in questi dieci capitoli riusciranno a riscattare le loro razze bistrattate. Io, ovviamente, lo spero.
    Ciao, ti auguro un’ottima gionata.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Usando i nostri servizi dai acconsenti all'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi