Manie, tic e piccole ossessioni

Il complottistaChristian Louboutin So Kate 120 suede pumps,245 sterline;
Tubino Valentino (preso in saldo, di una taglia in meno ma indossabile con i giusti giorni di digiuno), 250 sterline;
Pochette Louboutin coordinata, 100 sterline;
Parrucchiere, 20 sterline;
Estetista, 50 sterline.
In tutto, circa settecento sterline buttate letteralmente nella spazzatura. Sì, perché al momento mi ritrovo nascosta in un cassonetto dell’immondizia insieme a Doug, investigatore privato nonché mio appuntamento di stasera; e no, non è per una sessione di sesso estremo che avrei fatto volentieri con lui, anche se magari non in mezzo alla spazzatura.
È che lui è un paranoico, convinto che mezzo mondo voglia ucciderlo e la restante metà sia il mandante del suo omicidio. Metti un tizio del genere in un vicolo di Soho, di notte, nei pressi del retro di un ristorante cinese proprio nel momento in cui ne sta uscendo un cuoco munito di coltello e ti ritroverai catapultata nel bidone dell’immondizia più prossimo; credimi, è successo a me, non più di dieci minuti fa.
– Se ne è andato?
– Sì, Doug.
– Sei sicura?
– Ti dico che non c’è più
– Ma hai visto dove è andato?
– No.
– E allora come fai ad esser sicura che non sia nascosto da qualche parte in attesa di vederci uscire?
– Doug?
– Mh?
– Io me ne vado.
In qualche modo, nonostante il tubino e il tentativo di Doug di fermarmi aggrappandosi alla mia caviglia (mossa che gli procura una taccata nei denti), riesco ad uscire dal cassonetto. Sembro Pizza Margherita di Balle Spaziali, puzzo come un bisonte in putrefazione, il vestito si è scucito su in lato e mi si è anche spezzata un’unghia. Un vero disastro.
Fermo il primo taxi che riesco a trovare e ringrazio la discrezione e l’aplomb degli autisti londinesi: il tassista mi fa salire senza chiedermi niente tranne l’indirizzo, senza degnarmi di uno sguardo.
Quando arrivo a casa, dopo essermi ripulita e messa comoda, c’è una sola cosa che voglio fare: raccontare la mia esperienza sul forum Obsession Hunter; per lo meno, servirà a raggiungere il punteggio per il primo posto nella classifica di “Cacciatrice di ossessionati”. Magra consolazione, lo so, ma meglio di niente. E poi, chi meglio delle ragazze di OH può capirmi e supportarmi? Parlarne con le altre è terapeutico: riescono a farmi ridere di queste situazioni tragiche. A volte mi chiedo se non sia arrivata ai punti di cercare appositamente storie del genere per poterle condividere su OH, perché ormai con le ragazze si è creato un legame bellissimo.
Apro il thread per schedare Doug: inserisco i suoi dati e una sorta di profilo psicologico; ormai sono diventata bravissima nello stilarli, potrei addirittura collaborare con la polizia. Il problema è che riesco ad accorgermi di trovarmi davanti a un ossessivo compulsivo quasi subito, ma non sono altrettanto rapida ad intuire quale sia l’oggetto dell’ossessione; ok, lo ammetto: a volte continuo a frequentarli per scoprire come si manifestano le loro manie, per curiosità.
Racconto la mia uscita con lui con dovizia di particolari, raccomando alle ragazze di evitare, se proprio vogliono farci un giro, i vicoli dove possono comparire cuochi cinesi o ci siano cassonetti dell’immondizia (oppure di scegliere un abbigliamento adeguato all’imminente tuffo fra i rifiuti) ed infine posto il tutto.
Trascorrono pochi minuti prima che inizino a fioccare le risposte: erano tutte lì, davanti al monitor, ad aspettare il mio rientro perché avevo detto loro del mio appuntamento e volevano sapere come fosse andata.
“Questo è giocare sporco; lo so, che lo hai fatto apposta a portarlo in quel vicolo! ROTFL!”
“Certo, ho perfino pagato il cuoco perché uscisse con quel coltello proprio mentre passavamo noi! LOL”
Intanto il mio punteggio sale, grazie alle votazioni. Supero Emily, con la quale ci alterniamo al primo posto fin da quando è nato il forum.
Sono prima, posso andare a dormire felice.
Mentre sto per chiudere, mi compare la notifica di un messaggio privato.

(Dedicated to Locullo)

Nel prossimo episodio parleremo di un altro appuntamento con un ossessionato. Quale vi piacerebbe leggere?

  • Malcolm, palestrato affascinante e fanatico di sette, ogni volta diverse. (34%)
    34
  • John, banchiere brillante con un'insana passione per i gatti. (48%)
    48
  • William, nerd sfortunato con l'ossessione per gli sport estremi (17%)
    17
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un commento

163 Commenti

  1. Ohibò io so perfettamente quanto tempo si impiega per apparire bellissime. E quelli che elenchi sono solo una piccola parte dei trucchetti utilizzabili, ma c’ è il limite di caratteri, mi rendo conto.
    ( Il “delizioso e divertente” schubiano come sempre è perfetto e lo faccio mio).

  2. Delizioso e divertente, come sempre.
    Bello rispecchiarsi in Sienna, nel suo essere come tutte noi e, allo stesso tempo, nella sua rarissima capacità di calamitarsi addosso le persone e le situazioni più strampalate.
    Non vedo l’ora del seguito! 🙂 Spero che arrivi quanto prima. 🙂

  3. Voto per lo scambio di fratelli.

    Bella questa coralità di visioni, tra l’altro orchestrata benissimo.
    Ho molto apprezzato anche littlecastles…
    Mi piace questo cucire insieme dimensioni parallele, che si affacciano l’una sull’altra per fulminei ma prelibatissimi tratti.

    Non ci posso credere che siamo già al 9, è volato! È stato così bello… Continuate, è obbligatorio!

  4. Non so chi sia delle due, ma questo capitolo fa morire dal ridere. Il puzzo che c’è nei bagni maschili è nauseabondo e gli orinatoi non li ho mai usati, mi fanno schifo e nemmeno poco. Questo però mi dice che la scrittrice almeno una volta è entrata in un bagno maschile? 🙂 c’è meno fila, questo è sicuro.

    Ho votato per la brava Camille, visto che ci vuole un incomodo, lei mi sembra fatta su misura per “incomodare”

  5. Me lo sono letto tutto di un fiato, veramente brillante, dalla rete iper-organizzata di OH per la città di Londra all’idea strepitosa del gemello. Questo capitolo è stato esilarante con l’Alaska e l’assurdo concorso (quanti ne ho visti su Facebook!), adesso mi aspetto il caos 😀

  6. Episodio davvero esilarante!
    Per un secondo ho avuto la tentazione di votare per Lois: sarebbe stata una situazione delicata. Ma poi non ho resistito e ho votato per Camille, per gustarmi ancora un po’ questo tono piacevole e divertente e la meravigliosa voce pensante di Sienna.

  7. Sienna cerca Michael, perché a parer mio la cazzata l’ha fatta lei 🙂 infatti l’opzione che lui cerca lei è la meno votata (anche perché lui sarebbe stupido a volerla cercare dopo la situazione creatasi). La terza opzione rimasta (avanti un altro) liquiderebbe un personaggio interessante…

    Ma Daryl non è un nome femminile?? O va bene per tutti e due?

    L’ironia è il vostro punto forte, secondo me non è un rosa ma va messo nel genere humor.

  8. Ma che storia carina! L’ho letta tutta d’un fiato: l’idea è originale, la scrittura scorrevole, e quella sensazione del “qualcosa che debba per forza accadere” mi manda su di giri.
    Tutti assieme, magari con qualche goccia di veleno come solo le donne san mescolare.
    Attendo sviluppi

  9. Sarebbe divertente rileggere l’episodio dalla parte di Michael, che si ritrova al tavolo un’esaurita che gli fa domande assurde sui gatti nei momenti più improbabili, fa domande delle quali con ogni evidenza non ascolta le risposte e infine è molto più interessata alla serata del suo ex rispetto alla propria…

    (Anche per questa’altra faccia della medaglia – ma non solo – episodio molto divertente).

  10. Questa comune di donne mi piace moltissimo! Promuoviamola anche tra noi incipiters…

    Direi che ci starebbe bene un imprevisto: scombiniamo le carte, aiutiamo Sienna a venir fuori dalla situazione senza che debba privarsi del ragazzo perfetto, né accettare subito l’invito a casa sua.

      • Ah, se ci vorrebbero i messaggi privati su questo sito…così potrei prendere un granchio senza che lo sappiano tutti…

        La penna che mi pare di riconoscere è quella di una brava e versatile autrice, (meritatamente) nota su TI, con una vena umoristica che apprezzo particolarmente e ultimamente versata in volatili iberici 🙂
        Sulla sua collega (in questo caso però sono solo supposizioni), facendo un po’ di giochini enigmistici sul nick Eulalia, potrei pensare che si tratti di un’altra personalità di spicco del sito, anch’essa brava e prolifica autrice, votata attualmente al genere giallo esoterico.

        Magari mi sbaglio ^__^

  11. ho votato per il banchiere gattofilo; mi è piaciuto un sacco questo capitolo, è un rosa divertentissimo; concordo con Nunzia, stava meglio come humor il che spiega anche perché mi sia piaciuto: non sono una fan dei rosa… infatti non volevo nemmeno leggerla questa storia, ma avrei fatto male!
    vi seguo e aspetto il prossimo episodio
    se volete potete dare un’occhiata alla mia storia 😉