[Ep. 9] Bagliori nel buio

Episodio 9. ( [prevEp] – [nextEp] )
valentina coscia the incipit we pub

«Che cosa? I fantasmisputa Catò. «Stupidate».
Artibano apre bocca per dirle quello che si merita, ma Rafé non gliene lascia il tempo: «Ragazzi, andiamo via».
«Come?»
«Santo degli Abissi! Guardate!» gli fa eco Richeto.
Sulla sommità della collina più alta, gli alberi sono incoronati da luci verdi che si muovono lente.
«Fuochi fatui!» sussurra Catò.
Rafé rabbrividisce: «Io non ci vengo, lassù».
Lei gli passa un braccio intorno alle spalle: «Dai, sono solo luci».
«Un corno! Ci sono quasi rimasto, su al Ciapon der Dimonio, per colpa loro».
«Merda, bisogna muoversi» ringhia Richeto, indicando l’Entromuro.
Torce gialle punteggiano il buio mentre il rombo dei motori fende l’aria immobile.
«Voi siete scemi. Piuttosto continuo a farmi menare da Riccà».
Artibano solleva la botola del vecchio alloggiamento generatori e si volta verso di lui e Catò: «Nascondetevi qui».
Guarda Richeto, che annuisce: «Andiamo».

Nella penombra del bosco, Richeto corre. Artibano arranca e inciampa. Ma chi gliel’ha fatto fare, doveva rimanere sulla muagia.
Il bagliore verdastro appare fra i tronchi neri, sparisce, ricompare più avanti.
È la Sentinella.
Li sta attirando.

Gli alberi lasciano il posto a una radura. Oltre la distesa di erba secca e cespugli contorti, i fuochi si stagliano contro un folto di rovi.
Immobili.
Richeto si guarda intorno. «Dov’è la torre? Deve esserci!» Attraversa lo spiazzo e si getta nella macchia.

«Eccola!» Il grido riecheggia trionfante nel silenzio.
I fuochi si sono spenti, uno a uno. È rimasto solo il chiarore della luna.
Anche se da lì non può vederli, Artibano si gira verso l’Entromuro e la muagia. Poi si infila nel passaggio che l’altro ha aperto fra i rovi.

Richeto è di fronte a una porta rugginosa. «Eccola» ripete, accarezzandola con la mano graffiata.
Il battente si apre con un soffio d’aria calda che sa di marcio e gli fa rivoltare lo stomaco. La luce verde occhieggia dall’interno.
«Non farlo» gracchia Artibano.
Lui si volta nella luce putrida: «Io entro».

[suggerisci poll="182"]

E adesso cosa succederà?

  • Arrivano Rafé e Catò, che stanno scappando dagli inseguitori (0%)
  • Artibano torna indietro di corsa per cercare aiuto (14%)
  • La porta si richiude dietro Richeto (86%)
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un Commento