[Ep. 17] Vade retro Satana

Episodio 17. ( [prevEp] – [nextEp] )
ritorni the incipit vincenzo costanza

Alcuni giorni dopo la presa del Vaticano, Lazzaro II se ne stava tutto a riflettere e a consumare un ottimo risotto con la salsiccia nella Cappella Sistina, che aveva adibito a personale sala da pranzo. Mentre era in contemplazione del Giudizio Universale, all’improvviso uno dei demoni si mosse.
Lazzaro si strofinò gli occhi, ma i suoi sensi non erano stati ingannati dalla sindrome di Stendhal: il demone non solo si muoveva ma stava addirittura uscendo dall’affresco, come in un film in 3D.
L’essere diabolico dispiegò le ali e planò delicatamente di fronte a Lazzaro.
“Chi sei?” chiese il Papa nero scattando in piedi.
“Non mi riconosci? Sono Lucifero, il principe delle tenebre.”
Lazzaro indietreggiò in preda al panico. Che la mia nuova vita stia volgendo al termine? si chiese. Che sia venuto a ghermirmi per trascinarmi tra le fiamme dell’inferno?
“Non temere” disse Satana fiutando la paura. “Non sono qui per quello che stai pensando, anzi…”
“Anzi?” chiese Lazzaro riprendendo coraggio.
“Sono qui per proporti un patto.”
“Vorresti la mia anima?”
“Ah, ah, ah!” sghignazzò fragorosamente Lucifero. “La tua anima è già mia. Non credi di averne combinate abbastanza da meritarti il riscaldamento gratuito per l’eternità? Il fatto è che devi conoscere la verità, la verità che il Dio che servivi non ha avuto il coraggio di dirti: tu e tutti gli altri ritornanti non siete altro che morti che camminano. Resterete qui soltanto fino a quando…”
“Fino a quando?”
“Fino a quando Dio non troverà il modo di sistemare le anime dei trapassati. Capisci? È solo una questione di spazio… e di tempo. Nel preciso momento in cui risolverà il problema voi tutti… puff! diventerete polvere in un batter d’occhi.”
“Ma… ma… allora… io credevo… io…” balbettò Lazzaro.
Calma, non balbettare. È proprio per questo che arriva in tuo aiuto il buon diavolo, e cioè io. Tu mi piaci, Lazzaro. Mi è piaciuto il modo in cui hai voltato le spalle a quel dormiglione lassù, e mi è piaciuto anche il modo in cui hai preso a calci nel culo quel pagliaccio che lo rappresentava quaggiù. Insomma, sono qui per proporti un’alleanza, un accordo tra pari.”
“Che tipo di accordo?”
“Per me voi ritornanti non siete un problema. Tutt’altro, siete una benediz… accidenti! Insomma, siete una fortuna. Voi portate il caos, e il caos è l’habitat naturale. Quello che ti propongo è di scatenare un attacco congiunto alle forze del bene, io da là sotto e tu da qua sopra. La vittoria non potrà sfuggirci. Cosa ne dici?”
Mentre Lazzaro rifletteva sulla quella proposta, ecco che di nuovo, con la coda dell’occhio, notò un movimento nel Giudizio universale. Questa volta si trattava di un angelo che, come era accaduto poco prima, nel breve volgere di pochi secondi discese dall’affresco.
“Lazzaro, siediti e fermati!” esclamò con decisione l’apparizione celeste.
“E… e… tu chi saresti per darmi ordini?” chiese Lazzaro frastornato da tante visite.
“Sono Gabriele, l’arcangelo.”
“Non ascoltare questo piccione spennato!” intervenne Lucifero gridando. “Lui è l’artefice principale dell’inganno.”
“Taci rinnegato! Proprio tu vieni a parlarmi di inganni, tu che ne sei il principe. Vade retro Satana!”
E dire che volevo solo gustarmi un risotto in santa pace, pensò Lazzaro sconsolato, ormai sarà freddo e immangiabile.
“Ascolta me, figliolo” disse Gabriele. “Seguire questo farabutto non ti porterà a nulla di buono. Ti invito a ritornare sotto il manto della Madonna. Abbraccia di nuovo il tuo unico Dio.”
“E che cosa me ne verrebbe in cambio?” chiese maliziosamente Lazzaro.
“Come osi?” attaccò Gabriele irritato. Poi, ricordando lo scopo della sua missione, si addolcì: “Ecco, credo di poter intercedere presso l’Altissimo per concederti qualche attenuate e ottenere, come dire, uno sconto di pena…”
“Tutto qui?” chiese Lazzaro strabuzzando gli occhi. “Questo diavolaccio mi promette il dominio sulla Terra e il massimo che sai fare è vagheggiare uno sconto di pena? Sei tu che fai pena!”

[suggerisci poll="173"]

Cosa fa Lazzaro?

  • Manda al diavolo entrambi (60%)
  • Accetta la proposta di Lucifero (20%)
  • Manda al diavolo Gabriele (20%)
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un Commento

Un commento