[Ep. 12] Puer et mulier

Episodio 12. ( [prevEp] – [nextEp] )
nereide metropolitana the incipit beatrice varetto

“Credo voi sappiate di cosa, o meglio, di chi mi sto accingendo a raccontare.” Maria Carla fissava il capitano senza capire. “Vedete, madamigella, nonostante vi ostiniate a nascondere il sogno che vi accompagna ogni notte, quel bambino non se ne andrà. Il silenzio che segue la sua venuta non lo metterà a tacere, potete credermi. Nelle notti senza luna, quando il mare è nero come la pece e le stelle sembrano diamanti posso sentire il suo pianto portato dalla brezza.”
In quel momento tornò il ragazzino spingendo un carrello in legno scuro intarsiato su cui era appoggiato un servizio da tè decorato con motivi orientali. Il capitano interruppe il suo racconto per servire gli ospiti. “E’ un dono ricevuto durante il mio ultimo viaggio, assaggiatelo, sono certo sarà di vostro gradimento!”
Superlativo!”, fu il commento di Manu, “Dove ha detto di averlo preso?”
Maria Carla la fulminò con lo sguardo, non voleva che il capitano interrompesse il racconto, non adesso che stava parlando del bambino. Il suo bambino, quello che ogni notte, in sogno, vedeva correre in lontananza. Correva incontro ad una donna, vestita da sposa, le tendeva le braccia come per abbracciarla. A pochi passi da lei si inciampava e rimaneva seduto, le ginocchia sbucciate, a piangere. Maria Carla non riusciva a vedere né il viso della donna, né quello del bambino e, per quanto cercasse di avvicinarsi, ogni volta si svegliava prima di poterli raggiungere.

[suggerisci poll="174"]

Cosa farà il capitano?

  • Uscirà dalla stanza (0%)
  • Racconterà del suo viaggio in oriente (38%)
  • Continuerà il racconto (62%)
Loading ... Loading ...

Categorie

Lascia un Commento

5 Commenti

  1. Non sapevo come ne sarebbe uscita l’autrice dall’impasse di metà dei lettori che volevano che si parlasse di un bimbo e l’altra metà di una sposa. Soluzione superba. Per aumentare la suspense mi sarebbe piaciuto che il capitano uscisse dalla stanza, solo se poi fosse tornato a riprendere il sogno di Maria Carla.